• Abruzzoweb sponsor

''IO E PIRANDELLO'': A PESCARA EMOZIONI SOTTO LE STELLE CON SEBASTIANO LO MONACO

Pubblicazione: 07 agosto 2019 alle ore 10:02

PESCARA - Il palcoscenico del Teatro D’Annunzio di Pescara, ha vissuto uno dei momenti teatrali più elevati di una lunga rassegna di questa estate, sotto un cielo stellato del litorale adriatico con lo spettacolo di Sebastiano Lo Monaco, Io e Pirandello, che è andato in scena la sera del 5 agosto: uno spettacolo elegante, colto, che ha lasciato ampio spazio, però, anche al divertimento.

Un “magnetico” Lo Monaco sul palco del teatro in terra dannunziana,  emozionato ma a suo agio  nel parlar di sé attraverso la nuova produzione di Sicilia Teatro, apparsa come una sintetica rilettura della propria vita e insieme omaggio al conterraneo siciliano che però non è stato il protagonista dell’appuntamento, infatti l’attore ha specificato già dal frizzante “incipit”: “L’unico responsabile della serata sarò io”. 

Lo Monaco ha ripercorso la sua storia attraverso Pirandello e i suoi personaggi, facendo riferimento a quella vita “pirandellianamente vissuta”, fatta di tanto lavoro e sacrifici ed in cui ha vissuto e raccontato in prima persona tanti personaggi analizzati anche nel proprio “io” che si sono rivelati sul palco.

Al centro di questo suo viaggio artistico e professionale però, non manca in nessuna occasione la sua madre terra, la Sicilia, che non ha mai perso di vista, da qui un omaggio  ironico ma anche delicato, del tutto personale, a Luigi Pirandello di cui analizza il genio, il mistero, la scrittura, ma anche quella solitudine del grande Agrigentino.

Un contenuto, quello raccontato, nato “dalle viscere del teatro”, come lo stesso attore lo ha definito: un percorso che drammatizza il male di vivere dell’attore stesso, con quel tanto di umorismo che lo lega a Pirandello, di cui è stato interprete in allestimenti importanti per esempio Il berretto a sonagli, Come tu mi vuoi, Enrico IV .

E' proprio sul palcoscenico che si consuma quel bacio ideale tra le storie pirandelliane e la biografia di Lo Monaco, quest’unione diventa la testimonianza concreata di un modo di fare teatro, antico e nuovo, senza però cadere nel falso o nel banale ed il pubblico pescarese che ha vissuto, in una notte d’estate, con emozione il percorso artistico di Lo Monaco, lo sa bene. 

Accanto a Pirandello non potevano certo mancare tragici greci nella vita di Lo Monaco come Eschilo, Sofocle, Euripide, autori a cui ha dato spesso voce e corpo; all’ Edipo Re, in particolare, si può dare la responsabilità dell’ingresso in teatro  dell’attore.

Lo Monaco ha scelto quindi una chiave ironica, addirittura comica, per passare in rassegna quei personaggi cardine del suo repertorio ed ecco che vita e teatro coincidono proprio come in Pirandello.

Ad aumentare l’eleganza dell’interpretazione i ricchi e preziosi costumi indossati per presentare i suoi “protagonisti ideali” al pubblico.

Attimi intensi di commozione invece, sono stati vissuti nella fase dei tanti ricordi: non è mancata ovviamente un’ampia dedica al grande Maestro da poco scomparso: Andrea Camilleri, un “padre” per Sebastiano Lo Monaco che ora porta con sé sui prestigiosi palchi dei teatri d’Italia, oltre che nel suo pulsante cuore siciliano. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui