• Abruzzoweb sponsor

''SEI SOLO MIA, NON FARE LA SCEMA'': 27ENNE DI LANCIANO PERSEGUITA 16ENNE E FIDANZATINO, A GIUDIZIO

Pubblicazione: 02 luglio 2019 alle ore 20:35

LANCIANO - I continui "no" della 16enne oggetto del suo desiderio non sono bastati, così è arrivato ai messaggi intimidatori e agli appostamenti: doveva essere sua ad ogni costo.

Ora sarà il processo a chiarire cosa è accaduto tra S.S., 27enne lancianese, difeso dall'avvocato Sandro Mammarella, e una minorenne assistita dall'avvocato Paolo Sisti. 

Il giudice per le udienze preliminari Giovanni Nappi ha infatti rinviato a giudizio S.S., accusato di stalking, fissando il processo al 7 aprile 2020. L'avvocato Sisti si è costituito parte civile e ha chiesto un risarcimento dannidi 10 mila euro euro. 

I fatti per i quali il ragazzo sarà processato, racconta Il Centro, sarebbero avvenuti dal marzo 2017 fino a gennaio 2018. 

In questi mesi S.S., dopo i ripetuti rifiuti a parte della ragazza, che era fidanzata, avrebbe trasformato l'amore in ossessione, perseguitando la 16enne con messaggi, appostamenti all'uscita di scuola e pedinamenti. Avrebbe minacciato anche il suo fidanzatino. La ragazza, stanca e spaventa, si è rivolta alla polizia del commissariato di Lanciano che ha svolto le indagini coordinate dal procuratore capo Mirvana Di Serio. 

Da queste sarebbero emersi centinaia di messaggi in cui S.S. le diceva che era la sua vita, che "lei era solo sua", che "non doveva fare la scema". 

Si presentava con prepotenza all'uscita di scuola per costringerla a dargli ascolto. Lei cercava di non restare da sola, andava con le sue amiche e col fidanzato. Ma quando la vedeva col fidanzato, S.S. si arrabbiava ancora di più. A tal punto, sostiene l'accusa, da iniziarsela a prendere anche con lui, che riteneva essere la causa di questo amore non corrisposto. 

L'avvocato Mammarella cercherà di smontare le accuse, dimostrando che c'è stato sì un corteggiamento da parte del 27enne ma che a questo non sono seguiti comportamenti violenti o atti persecutori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui