''VISIONI'', QUATTRO SPETTACOLI DI DANZA ALL'AQUILA
DA ''CAPPUCCETTO ROSSO'' ALLA FISICA QUANTISTICA

Pubblicazione: 27 ottobre 2017 alle ore 14:11

L'Auditorium del Parco all'Aquila

L’AQUILA - Quattro spettacoli in cartellone all’Aquila, all’Auditorium del Parco, oggi e domani per la settima edizione di Visioni, il festival a firma di E-motion, compagnia di danza contemporanea diretta da Francesca La Cava

Ad aprire le danze il 27 ottobre alle ore 21, Cappuccetto Rosso: c'era una volta il lupo e la fanciulla, spettacolo per ragazzi e adulti. 

Il concept vuole mettere in atto differenti sguardi sul racconto narrato dalla fiaba, rilevare varie sfaccettature dei personaggi, tre diverse Cappuccetto Rosso con caratteri e qualità differenti che reagiscono ognuna a modo suo al compito affidatagli dalla mamma e all’incontro con il lupo, determinando tre possibili differenti storie. 

Stesso spettro di possibilità per il lupo che può manifestarsi come aggressore che inganna e uccide, come amico e guida che conosce il bosco e aiuta la bambina a percorrerlo, come opportunità di incontrare tramite la parte selvaggia, l’istinto che è in lei. 

L‘allestimento scenografico prevede il pavimento ricoperto di foglie, un mare verde che le danzatrici possono muovere e spostare ad ogni passo, lasciando tracce e sentieri, dentro cui possono immergersi, scomparire e riemergere. 

Ideazione, coreografia e regia di Patrizia Cavola e Ivan Truol, con Stefania Di Donato, Valeria LoprienoCristina Meloro;voceregistrata: Alessandro Fabrizi; musiche originali: Epsilon Indi;  costumi e scene: Arianna Pioppi;  disegno luci: Danila Blasi; produzione: Atacama.

A seguire, reduce dal debutto il 7 Ottobre scorso al Festival Internazionale della danza Lasciateci Sognare, Inter-connections, nuova produzione di Mandala Dance Company con le coreografie e la regia di Paola Sorressa

Inter-connections è una produzione che indaga il concetto di interconnessione e che trova oggi conferma nelle teorie della fisica quantistica, in cui la molteplicità è parte integrante ed imprescindibile dell’uno.

Essa ci dimostra che tutto è connesso, nel microcosmo come nel macrocosmo, in un flusso di energia portatore di informazioni che trascende lo spazio ed il tempo. 

Il vuoto stesso è pieno, “abitato” da vibrazioni e frequenze di varia intensità. 

L’interazione tra la danza dei corpi ed essenziali elementi scenici renderà lo spazio tridimensionale e in continuo mutamento, sperimentando la molteplicità delle possibili connessioni. Danzatori: Francesco CianiElisa Lauria, Elena PeraChiara TedeschiChiaraTostiPaola Sorressa; musiche: Barber, Ravel e Aa.Vv; suoni dal vivo: Lucien Bruchon; disegno luci e scenografia: Lucien Bruchon; drammaturgia: Paola Sorressa e Lucien Bruchon; costumi: ideazione Paola Sorressa; realizzazioneSartoria Sebeti.

Il 28 ottobre, sempre alle ore 21, South Out, della Compagnia Petranuradanza. 

La produzione è di Megakles Ballet; coreografie Salvatore Romania Laura Odierna; interpreti: Salvatore Romania e Valeria Ferrante

“Al di là di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, c'è un giardino. È Lì che ti aspetterò”, è il leitmotiv  di uno spettacolo dalle atmosfere rarefatte e intimiste. 

Subito dopo andrà in scena Lumen me lumen, opera dal titolo assolutamente evocativo, con cui si chiude il festival.

Lumen è l’unità di misura della luce e dell’energia del corpo che decide con leggerezza e curiosità di superare il limite entro cui quotidianamente ricade, assumendo su di sé la responsabilità degli spazi in cui vive e dell'intervallo tra questi, e inglobando in sé il contrasto di buio e luce, che diventano l’abito di un essere eterno, anonimo e proprio per questo universale. 

Lumen me lumen è la ricerca di una possibile equazione che risolva i contrasti che il corpo vive all’interno di sé;  e lumen me lumen è il rapporto tra me-qui e me-lì che si rigenera alla luce di un percorso interiore di abitazione mai fissa dei luoghi. 

Idea e Danza: Simona Perrella; Musica: BjörkMatching MoleGyorgy Ligeti; Costumi: Marco Nateri Stefania Dessì; Luci: Stefano De Litala; Supervisione drammaturgica: Senio Giovanni Barbaro Dattena
 
INGRESSO

BIGLIETTO INTERO 8 EURO
BIGLIETTO RIDOTTO 5 EURO



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui