• Abruzzoweb sponsor

PROCURA SULMONA APRE FASCICOLO, CONTROLLI SU TABULATI TELEFONICI PERSONE SOSPETTE, SI CERCANO INDIZI IN ARTICOLI RECENTI DI CRONACA NERA DEL CORRISPONDENTE ANSA E IL CENTRO

A FUOCO AUTO GIORNALISTA LATTANZIO: CONFERMATA ORIGINE DOLOSA

Pubblicazione: 19 agosto 2019 alle ore 18:46

SULMONA - Il sospetto era forte sin dall'inizio, ora c'è la certezza: è di origine dolosa l'incendio che ha distrutto l’auto del giornalista Claudio Lattanzio nella notte tra il 14 e 15 agosto. Ad attestarlo la perizia effettuata dai carabinieri dopo l’ultimo sopralluogo nel piazzale interno del condominio di via Valle di Sulmona, dove l'auto era parcheggiata e dove il giornalista, storico collaborartore dell'agenzia Ansa e del quotidiano Il Centro, abita con la famiglia.

E' risultato evidente agli inqurenti che  una mano ignota ha appiccato il fuoco all'altezza del parafango anteriore, dal lato del passeggero che non a caso ha un colore diverso dal resto della vettura carbonizzata, proprio perché è rimasta più tempo sotto il calore. 

La Procura della Repubblica di Sulmona ha aperto intanto un fascicolo contro ignoti, e le indagini sono mirate in questo momento su persone coinvolte a vario titolo in vicende di cronaca nera e giudiziaria di cui Lattanzio si è occupato in tempi recenti, e che lo stesso giornalista ha indicato con dovizia di particolari agli inquirenti, subito dopo il gravissimo atto intimidatorio. 

Ad esempio quella del ritrovamento di cani seppelliti nel terreno del canile municipale, ma anche  quella dei dipendenti assenteisti al Comune di Sulmona. E ancora agli articoli dedicati all'operazione "Piccolo Colosseo", che ha sgominato nel 2013 un'organizzazione criminale finalizzata al controllo dello spaccio di droga su tutto il territorio peligno e che ha portato nel luglio scorso alle prime condanne per  4 persone, e ad un patteggiamento. 

I Carabinieri in queste ore stanno verificando i tabulati telefonici di alcune persone sospettate, e se i loro telefoni al momento dell’incendio fossero stati intercettati nella zona di via Valle.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui