A MILANO PRIMA CLASS ACTION CONTRO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ESULTA IL CODACONS

Pubblicazione: 18 aprile 2017 alle ore 09:13

L'AQUILA - Con l’Ordinanza emessa a seguito della presentazione dell’azione di classe ex art. 140 bis Codice del Consumo da parte del Codacons, la decima sezione del tribunale di Milano, ha ammesso l’azione risarcitoria contro il Comune di Milano per i furti nel cimitero monumentale.

Per il Codacons tale ordinanza segna un importantissimo passo avanti verso una giustizia capace di dar seguito ai problemi più sentiti dalle persone e dai consumatori.

“Per la prima volta in Italia viene ammessa un’azione risarcitoria contro una Pubblica amministrazione – afferma l’associazione, spiegando come si tratti di uno strumento fin d’ora riservato ad iniziative avverso società private – La giurisprudenza è sempre stata reticente verso tali iniziative, ma finalmente questa ordinanza sembra aprire le porte alle istanze dei consumatori. Consentire la possibilità di esperire un’azione risarcitoria avverso una Pubblica amministrazione, nella specie il Comune di Milano, potrebbe rappresentare il vero punto di partenza che consentirà allo strumento dell’azione di classe di diventare veramente uno strumento capace di dar voce e tutelare tutti i consumatori”.

Una “class action” così strutturata, per il Codacons rappresenterebbe il primo strumento di regolazione del mercato e un vero e proprio strumento di controllo verso la correttezza e trasparenza dell’attività svolta dalla Pubblica amministrazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui