• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

A24-A25: SINDACO AIELLI, ''GRUPPO TOTO HA IN PUGNO STATO E RICATTA GOVERNO''

Pubblicazione: 10 gennaio 2018 alle ore 20:02

Enzo Di Natale

L’AQUILA - “Il Gruppo Toto ha in pugno lo Stato e il Governo non può sottostare ai suoi ricatti, la risposta alla mobilitazione dei sindaci, oltre a essere prevedibile, non considera minimamente i rischi per i cittadini”.

Non usa mezzi termini il sindaco di Aielli (L’Aquila), Enzo Di Natale, nel commentare la risposta di Strada dei Parchi-Toto Holding, che gestisce l’autostrada A24 e A25, a quanto emerso dall’incontro, che si è tenuto ieri a Roma, tra i sindaci laziali e abruzzesi, i presidenti delle due Regioni, Luciano D’Alfonso e Nicola Zingaretti e il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, per trovare una soluzione all’aumento “scellerato” del pedaggio autostradale.

“In pratica il gruppo Toto accetterà di bloccare gli aumenti solo se non sarà lui a pagare e questo compromesso comporterà, nel momento e se verrà accettato dal Ministero, che sarà lo Stato a pagare e di conseguenza i cittadini”. 

Di Natale, tra i promotori della mobilitazione delle fasce tricolore Lazio-Abruzzo, nell’incontro al Ministero, ha consegnato quasi 100 mila firme della petizione online per chiedere lo stop dei rincari autostradali a Delrio.

“Speriamo che il Governo - ha aggiunto -sia in grado di impugnare azioni forti, anche coercitive contro il gruppo che gestisce le autostrade A24 e A25”.

Da quanto appreso, il problema si troverebbe a monte, ovvero nel contratto di concessione a Strada dei Parchi, “una revoca comporterebbe delle penali altissime e costi insostenibili”, ha spiegato il sindaco di Aielli.

“Tale concessione non può essere messa in discussione secondo quanto ha spiegato ieri il ministro Delrio, l’unico strumento per trovare una quadra sarebbe, dunque, l’approvazione del nuovo Piano economico e finanziario - ha sottolineato Di Natale - ma la paura è che alla fine un accordo non si troverà. In ogni caso il nostro interlocutore resta il Governo, non il gruppo Toto”.

La sospensione degli aumenti resta il punto di partenza per i sindaci, “non smobiliteremo, finché non si troverà una soluzione a questo”, ha concluso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui