ABBATTIMENTO PALAZZO SIRENA: SGARBI, PESANTI OFFESE A SINDACO FRANCAVILLA

Pubblicazione: 24 agosto 2017 alle ore 19:21

FRANCAVILLA AL MARE - Durissime accuse e offese al sindaco da Francavilla al Mare (Chieti), Antonio Luciani, dal critico d'arte Vittorio Sgarbi, per l'abbattimento di Palazzo Sirena, cominciato ieri mattina e fortemente voluto dal Comune.

Nonostante gli appelli per fermare l'abbattimento firmati, tra gli altri, oltre che da Sgarbi, da Massimiliano Fuskas e Paolo Portoghesi, e nonostante il procedimento per apporre il vincolo storico avviato dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l'Abruzzo, l'abbattimento non si fermerà.

Sgarbi, sulla sua pagina Facebook, ha postato dei lunghi video con, tra l'altro, un'inquadratura fissa sulla tazza del bagno, insultando con violenza il primo cittadino, definendolo "m...a", "assassino", "criminale", "teppista", "fascista", "delinquente", "animale", paragonandolo all'Isis e definendo Palazzo Sirena un esempio di "ricostruzione, che è anche un simbolo di civiltà".

"Ti strappo il cuore, atleta del c...o!", uno degli strali di Sgarbi. "Devi finire in questo cesso!. Dimettiti e salva questa città!. Bisogna abbattere te!". 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui