ABRUZZOROCK: ROBERTA OLIVE, IL SOGNO DI AMICI;
DA STASERA IN CONCERTO CON GIADA, ''SFONDERO'''

Pubblicazione: 20 luglio 2014 alle ore 10:16

di

L'AQUILA - È molto giovane, ma di certo non le manda a dire Roberta Olive, bella e talentuosa cantante aquilana che, nonostante i suoi 21 anni, può già contare su un bagaglio di esperienze artistiche e lavorative non indifferente.

Una passione per la musica, la sua, di lunga data, che la accompagna sin dai primi anni di vita e che l'ha sempre spronata a impegnarsi al massimo per poter un giorno raggiungere gli obiettivi che si è prefissata.

“Mi definisco una persona umile, disponibile, con tanta voglia di fare e sempre pronta a mettersi in gioco e attraverso la mia musica mi auguro, un giorno, di poter riuscire a toccare la parte più profonda di tutti coloro che mi ascoltano”, racconta ad AbruzzoWeb.

Reduce da diversi provini e concorsi canori, tra cui anche tre al programma televisivo “Amici”, dopo aver vinto anche alcuni premi, Roberta continua tutt’ora a studiare e a impegnarsi per poter crescere artisticamente  e, quest’estate, a partire da oggi, sarà  impegnata in giro per l'Italia per aprire i concerti di Giada Agasucci, una delle concorrenti della scorsa edizione del talent di Maria De Filippi.

Questo giornale ha ascoltato la sua storia per capire se e come il suo talento riuscirà a permetterle di realizzare il suo sogno e, perché no, anche a contribuire a portare L’Aquila, la sua città natale, quella lei stessa definisce “il luogo in cui trovare sempre gli affetti su cui contare” a essere una città più viva e, perchè no, famosa dal punto di vista artistico e musicale.

Ciao Roberta, parla un po’ di te: come è nata questa tua passione per la musica?

Oserei dire che è nata con me: i miei genitori ricordano che, a pochi mesi, già intonavo melodie che facevano pensare a tutti che negli anni avrei sviluppato il talento per il canto. Mi ritengo fortunata perchè i miei familiari mi hanno sempre appoggiato in questo senso, soprattutto mio padre, una figura fondamentale nella mia vita che, a tratti, ci ha creduto addirittura più di me.

Che cosa hai fatto, quindi, per alimentare questa passione? Come ti sei formata? Hai partecipato a concorsi?

Ho seguito lezioni di canto sin da bambina e anche adesso, ogni tanto, cerco ancora di tenermi in allenamento, in modo tale da perfezionarmi e acquisire quella giusta tecnica vocale che possa soprattutto aiutarmi a salvaguardare la mia voce per il futuro. Nel corso della mia carriera, ho fatto comunque le esperienze più disparate: nel 2005 ho preso parte all'evento "Pitti Bimbo" cantando, ballando e sfilando per la nota firma di articoli sportivi italiana "Everlast". Ho partecipato inoltre a numerosi concorsi canori, come il Festival di Bolsena o il Premio "Mia Martini", e sono sempre riuscita ad arrivare in finale o, comunque, ad assicurarmi il podio. Nel 2011 ho viaggiato per l'Abruzzo per il tour dell'Orchestra Sinfonica Abruzzese e, nello stesso anno, ho anche preso parte alle selezioni di "Amici" arrivando in finale. Ho riprovato poi anche negli anni seguenti, arrivando sempre a un passo dal sogno. Nel 2012, sempre insieme all'Orchestra Sinfonica, ho anche registrato l' inno ufficiale dell'Aquila Rugby.

Racconta un po’ della tua esperienza ad “Amici”. Come è andata? Ti ha aiutato?

Ho fatto i provini per 3 anni consecutivi e sono sempre arrivata alle fasi finali: nel 2011 ho sfidato una titolare, Valeria Romitelli, che però ha avuto la meglio su di me. In un'altra occasione, invece, sono giunta proprio a un passo dalla conquista del banco che, poi, nella sfida finale è stato però vinto da Verdiana Zangaro. Nell’ultima edizione, infine, sono riuscita anche ad arrivare alla fase di formazione della classe. In ogni caso ci proverò di nuovo: non demordo e mi auguro che prima o poi esca il sole anche per me. Anche perché si tratta di un’esperienza che, a prescindere da come è andata, mi è servita davvero davvero molto. Soprattutto mi ha fatto capire che, chi vuole conquistarsi un posto nel panorama musicale italiano, deve partire con la giusta consapevolezza rispetto a quello che è realmente in grado di fare. È una cosa essenziale per affrontare al meglio le avversità e le delusioni da parte di tutti coloro che, approcciando alla musica, possono anche incontrare ostacoli nel proprio percorso artistico.

Per quanto riguarda quest’estate, invece?

Grazie alla "fresca" collaborazione con l'etichetta discografica "Cantieri Sonori" e al mio produttore, Marco Canigiula, quest'estate sarò impegnata nell'apertura dei concerti di Giada Agasucci e avrò la possibilità di girare l'Italia e di farmi conoscere. Il primo appuntamento è il 20 luglio ad Ardea, vicino Roma: farò parte dell'opening act e, come special guest, saranno presenti anche Nick Casciaro e Christian Pace, altri due concorrenti di Amici 2013.

Quali progetti hai in serbo per il futuro?

I miei progetti futuri sicuramente sono pensati in grande. Probabilmente, come tutti i giovani aspiranti cantanti immagino, Sanremo rappresenterebbe una tappa davvero importante e, al contempo, un punto di partenza davvero grandioso, ma rimango comunque con i piedi per terra. Nel concreto stanno poi spuntando all'orizzonte diversi progetti. Oltre ai concerti di quest'estate, a breve uscirà su Vevo, il canale di Youtube, il video ufficiale della cover di Fix-you dei Coldplay riarrangiata per me da "Groove studio". Continuo poi, anche attraverso la mia pagina ufficiale su Facebook, a tenermi in contatto con il pubblico. Adoro confrontarmi direttamente con le persone che credono nelle mie capacità ed è per questo che cerco di essere sempre disponibile con tutti. Il riscontro da parte loro, poi, è davvero molto positivo e i loro apprezzamenti sono davvero molto importanti per me, perché ritengo che chi mi segua rappresenti davvero la linfa vitale in grado di darmi la giusta spinta per impegnarmi sempre di più.

Nel caso dovessi un giorno riuscire a raggiungere il tuo sogno, L’Aquila per te cosa rappresenterà?

Amo la mia città,e se mai dovessi allontanarmi per lavoro, sicuramente continuerà a rimanere casa mia, il posto dove tornare poter ritrovare le gli affetti sinceri e il giusto riparo quando avrò bisogno di una spalla su cui contare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui