• Abruzzoweb sponsor

AMMAZZA LA STAR: LA BUFFA STORIA DEL SERIAL KILLER DI CACEOVA NEL NUOVO ROMANZO DI CONSIGLIO

Pubblicazione: 18 gennaio 2019 alle ore 11:41

CHIETI - La storia di un serial killer di Caceovo, un paesino dell’entroterra chietino, il 49enne Francesco, che compie gli omicidi sui treni, eliminando donne sole. Il suo sogno è di diventare famoso ammazzando una star. Non sa che nel suo stesso paese vive Paola Ciccocioppo, insegnante precaria che vuole diventare celebre scoprendo un serial killer. Ognuno dovrà fare i conti con l’altro, in una serie di colpi di scena molto divertenti.

Questa in inevitabile sintesi, la trama del  romanzo “Ammazza la star” di Francesco Consiglio (Castelvecchi), che sarà presentato domani alle ore 17 a Chieti presso la Libreria De Luca All’incontro partecipa anche Massimo Pamio, direttore artistico della Casa editrice Mondo Nuovo, e direttore del museo della Lettera d'amore di Torrevecchia Teatina, forse l'unico al mondo di questo genere.

Francesco Consiglio ha esordito in teatro nel 1989 con "Alone", una vicenda d'incesto e matricidio messa in scena dalla Zattera di Babele di Carlo Quartucci nel settembre 1989.

Tra le opere successive: "Segnali di vita", rappresentato al teatro Il cenacolo di Roma, e "Riassunto delle afflizioni e delle pene", tratto dall'Apocalisse di Giovanni e messo in scena al cine-teatro Il Grauco di Roma. Dopo vent'anni di assenza, Francesco si è ripresentato sulla scena teatrale con il Delitto all'università, che ha debuttato il 14 ottobre 2004 al Teatro Ariberto di Milano, per la regia di Roberto Brivio. Nel 2008 scrive un musical con il compositore Fulvio Muzio, il tastierista dei Decibel di Enrico Ruggeri. 

Nel 2010 ha pubblicato il romanzo "Qualunque titolo va bene", edito da Iacobelli (Roma), che ha colpito per essere davvero fuori canone: un po' metaromanzo, un po' autobiografia è un giallo in cui si snoda l'esilarante, a volte dolorosa, riflessione dell'autore/protagonista Franco Lamaiola. 

Nel 2014, è uscito il romanzo "Le molecole affettuose del lecca lecca", edito da Baldini e Castoldi.

Ha lavorato presso un'agenzia fotografica e ha pubblicato su importanti quotidiani nazionali quali "Espresso", "Panorama", "Epoca" e "L'Europeo", con il testo della canzone "Il matto Campana", ispirata all'autore dei "Canti Orfici", è stato uno dei vincitori del premio Lunezia 2004 - Conferimento al valore letterario dei testi delle canzoni. Nel 2006 Francesco Consiglio ha collaborato con il mensile Focus, nel 2006 sono usciti due suoi libri: "Valentino va veloce", una favola illustrata, e "I Botolini", biografia per immagini di un'importante azienda abruzzese. Nel 2007, presso la Sala Foyer del teatro Fenaroli, a Lanciano, ha avuto luogo l'esposizione "Le Nuove Mostre - crimini contro l'arte 2006 2007", una mostra personale di sue opere digitali. Attualmente Francesco Consiglio vive a Lanciano (CH). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui