ANTONIO RAZZI SI RACCONTA IN UN LIBRO, ANTEPRIMA NEL SUO PAESE IN ABRUZZO

Pubblicazione: 20 novembre 2017 alle ore 11:35

Antonio Razzi
di

GIULIANO TEATINO - È partito dall’Abruzzo il tour promozionale del libro autobiografico di Antonio Razzi, Un Senatore Possibile, in anteprima nazionale venerdì scorso nella Sala polivalente del comune di Giuliano Teatino (Chieti), paese che ha dato i natali al senatore.

Un'opera che racconta la vita di Razzi, che da ragazzino abbandona la famiglia per scappare dalla povertà con una valigia di cartone in mano, passando per dei trascorsi anche da operaio.

"Indosso la cravatta perché in Senato non si può andare senza cravatta, ma c’è un altro significato ed è che mi sono spogliato di tutti i piccoli segreti della mia vita che troverete nel libro”, le parole di Razzi sulla copertina.

“Sono diventato senatore, ma di certo non per grazia ricevuta - afferma Razzi ad AbruzzoWeb - perché nessuno ti regala niente, neanche in Svizzera dove ho iniziato da normale operaio immigrato, come tanti altri, e poi capo operaio ad ufficio amministrazione. Ho anche fatto il pompiere per 15 anni”.

“E pensare che l’unica cosa che volevo era quella di comprarmi una Vespa, una bella Vespa per conquistare le ragazze”, legge nelle prime pagine dell’opera, che è nata dalla necessità di mettersi "completamente a nudo e senza vergogna raccontare al grande pubblico come l’impossibile può diventar possibile con grande impegno, sopportazione, duro lavoro e un pizzico d’ingegno".

Un'opera in cui non mancano scenette all’abruzzese in cui Razzi descrive la grande povertà e fame che si viveva a Giuliano Teatino negli anni ‘50 del secolo scorso, un luogo dove “non si mangiava la carne se non a Pasqua e Natale ed allora mi venne l’idea di dare alle galline il pane duro bagnato al vino cotto, perché si doveva cuocere per non farlo diventare aceto, e polli e galline barcollavano ubriache. Così chiamavo mia mamma e dicevo che si vedeva che stavano male e così le uccideva e il giorno dopo si mangiava pollo”.

“Razzi è sempre stato vicino alla nostra comunità - afferma il sindaco di Giuliano Teatino Nicola Andreacola - è un onore che nel nostro piccolo paese di 1.250 abitanti il senatore mantenga ad oggi la residenza nella casa dei genitori e si adoperi per la comunità. Ogni anno. in occasione della festa patronale, il senatore paga la banda. Inoltre, l’intero ricavato del libro sarà devoluto in beneficenza ed una parte andrà a Giuliano Teatino per l’acquisto di un inginocchiatoio per la chiesa”.

“Ad oggi già 5 mila copie sono state vendute - dichiara Pietro Graus, editore - e siamo stati contattati da una casa editrice americana che vuole acquistarne i diritti. La prossima tappa sarà a Dubai dove in due giorni avremo ben 4 presentazioni. Un tour di successo in cui ovunque nel mondo il senatore è conosciuto e stimato soprattutto dai ragazzi che accorrono numerosi per scattarsi un selfie. Il comico Maurizio Crozza ci ha richiesto il libro, vorrà approfondire la sua conoscenza sul senatore e staremo a vedere cosa ne verrà fuori”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui