APPALTO OSPEDALI ASL CHIETI,
COLASANTE AI DOMICILIARI

Pubblicazione: 13 marzo 2017 alle ore 14:04

Antonio Colasante

CHIETI - Antonio Colasante ai domiciliari e la dirigente Asl Tiziana Spadaccini sospesa dal lavoro.

Questi i provvedimenti cautelari sostituivi emessi oggi dal gip di Lanciano Massimo Canosa in merito all'indagine sulla contestata transazioni per il servizio di lavanderia svolto dalla Publiclean dal 2009 al 2015 e che ha potato la Asl Lanciano-Vasto-Chieti a liquidare 2 milioni e 130 mila euro in più del dovuto.

Lo scorso 6 marzo Colasante era finito in carcere per l'accusa di riciclaggio di quel danaro, con cui ha comprato una villa a Porto Cervo, in Sardegna, mentre la Spadaccini era finita ai domiciliari per abuso d'ufficio e falso ideologico, provvedimento oggi sostituito con l'interdizione dal lavoro.

Nell'inchiesta, coordinata dal pm Rosaria Vecchi, sono coinvolte altre 7 persone indagate a piede libero.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui