ASL PESCARA: SOSPIRI E FEBBO (FI), ''AMBULANZE PRIVE DI MEDICO A BORDO''

Pubblicazione: 17 luglio 2017 alle ore 09:54

CHIETI - "Aprire un indagine interna presso la Asl di Pescara e verificare se corrisponde al vero che il trasporto dei pazienti attraverso le autoambulanze da presidi sanitari e/o unità di degenza verso altre unità e/o servizi di consulenza, di diagnosi strumentale, venga effettuato solo dagli autisti con la totale assenza di personale infermieristico e medico e quindi senza un’adeguata assistenza per il trasportato".

Questo l’oggetto di una interrogazione urgente presentata dai consiglieri regionali di Forza Italia Lorenzo Sospiri e Mauro Febbo dove si chiede al presidente Luciano D’Alfonso e all’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci di fare delle verifiche immediate presso la Asl di Pescara

"Infatti – spiegano Sospiri e Febbo – ci sono pervenute numerose segnalazioni da parte di cittadini e pazienti dove, in alcuni casi, si è verificato l’assenza del specifico medico a bordo durante il trasporto su auto medica non garantendo di conseguenza il mantenimento degli standard di cura e assistenza".

"Se dovessero corrispondere al vero queste segnalazioni è evidente che ci troviamo di fronte ad una vera e propria violazione ed non ottemperanza del Decreto n° 95 del 28 settembre 2015 del Commissario ad acta avente per oggetto 'Programma di Qualificazione della rete Emergenza Urgenza territoriale' che regola anche le modalità di trasporto sanitario fra i vari presidi sanitari all’interno della Asl di Pescara".

"Per questo motivo – continuano gli interroganti – chiediamo con urgenza e celerità che il Governo regionale si attivi presso l’azienda sanitaria pescarese per  verificare quali e quanti trasporti siano stati carenti o assenti di personale sanitario adibito all’assistenza sanitaria, di prevedere una 2° reperibilità per il personale adeguatamente formato a mantenere un’assistenza sanitaria durate tutti trasferimenti e nel caso di mancanza di personale sanitario indire un bando di concorso, proprio per tale mansione".

"Ovviamente ci aspettiamo che tali verifichi venga estesa anche alle altre Asl della Regione Abruzzo poiché è inconcepibile e molto grave che un autoambulanza lavori senza il personale infermieristico e medico a bordo".

"Gli abruzzesi, dopo aver subito da questo Governo regionale di centrosinistra la chiusura di Presidi ospedalieri, soppressione di Guardie mediche e tagli ai servizi sociali di assistenza, adesso devono fare i conti con una Rete emergenza territoriale organizzata male e funziona peggio. Garantire l’assistenza medica di un paziente durante il trasporto è non solo un dovere ma un diritto del malato e dei cittadini. Oggi abbiamo una sanità abruzzese che rasenta il ridicolo".

"Pertanto – concludono Sospiri e Febbo – si facciano le dovute verifiche altrimenti saremo costretti ad esporre formale denuncia in Procura visto che è insopportabile che nel 2017 sentire e constatare tale situazioni di tale gravità inaudita".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui