ATESSA: NANNI (FIM-CISL), ''STABILIZZARE I 400 LAVORATORI PRECARI DELLA SEVEL''

Pubblicazione: 28 giugno 2018 alle ore 18:53

ATESSA - Stabilizzare gli oltre 400 precari della Sevel di Atessa, in provincia di Chieti.

Lo ha chiesto segretario nazionale Fim-Cisl, Ferdinando Uliano, nel febbraio scorso e lo ha ribadito ieri all'azienda anche il coordinatore delle Rsa Fim-Cisl, Amedeo Nanni. Sono circa 400 i lavoratori con contratti da agenzia di somministrazione e a tempo determinato che scadono in questi giorni.

I lavoratori precari erano entrati nel corso dell'annata 2016/2017 in quattro scaglioni distinti.

"Questi ragazzi hanno contribuito notevolmente alla crescita dello stabilimento - si legge in una nota di Nanni - Nel 2017 la Sevel ha raggiunto un nuovo record produttivo raggiungendo quota 291mila furgoni e negli ultimi quattro anni la crescita dei volumi è stata del 43,2 per cento".

"La Rsa Fim nei giorni scorsi ha chiesto un incontro con la direzione aziendale che si terrà nel fine settimana per discutere del futuro di questi lavoratori e riteniamo, in considerazione dell'andamento positivo della produzione e delle prospettive favorevoli anche per il 2018 con un nuovo record produttivo, che ci siano tutte le condizioni per rinnovare e continuare il rapporto di lavoro. Chiederemo quindi la stabilizzazione dei contratti in scadenza".

Al contempo i rappresentanti della sicurezza sul lavoro (Rsl) di Fim, Uilm e Fismic hanno chiesto un incontro con i rappresentanti aziendali e delle officine per parlare delle criticità nello stabilimento nel corso del recente violento nubifragio. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui