• Abruzzoweb sponsor

AVEZZANO: SALA DEL REGNO GREMITA PER I FUNERALI DI COLLINZIO D'ORAZIO

Pubblicazione: 04 marzo 2019 alle ore 12:53

Un momento dei funerali di Collinzio D'Orazio

AVEZZANO - La Sala del Regno di Avezzano (L'Aquila) era gremita di gente per l'ultimo saluto sabato pomeriggio a Collinzio D'Orazio, il 51enne di San Benedetto dei Marsi (L'Aquila), scomparso nel nulla l'1 febbraio e ritrovato morto sabato 22 lungo le rive del fiume Giovenco.

La morte dell'uomo ha colpito molto un'intera comunità, che per giorni ha sperato in una positiva risoluzione della vicenda,

D’Orazio, come riporta Marsicalive, era testimone di Geova ed è stato accompagnato a spalla nella Sala del Regno dove ad accoglierlo c’erano non solo i familiari ma anche i tanti amici con i quali condivideva la fede e si era più volte si era ritrovato.

"L’anima si è persa, l’anima può davvero morire? - Si è chiesto Mario Vitale, membro della congregazione cristiana dei testimoni di Geova - Per capire questo concetto bisogna leggere delle scritture come la genesi dove Dio punisce Adamo. Ma per comprendere questo sono importanti anche altri passaggi sempre della Genesi. Noi che siamo un essere vivente quando ci viene a togliere lo spirito della vita torniamo alla polvere, alla non esistenza. Dove pensate che sia andato l’essere umano morto? La fine che attende gli animali attende anche gli uomini. I morti non ricevono alcuna ricompensa".

A interrogarsi sulla tragica morte di Collinzio D'Orazio i tanti intervenuti che poi hanno accompagnato la salma nel suo paese di origine per la sepoltura. C'era anche il sindaco di San Benedetto, Quirino D’Orazio, che nei giorni delle ricerche ha invitato a non lasciare intentata nessuna strada.

Intanto procede l'attività investigativa per capire cosa sia successo quella sera all'uomo, che dopo una serata al bar del paese, era stato visto prima dai Carabinieri alticcio e quindi riaccompagnato a casa, dove però non è rientrato.

È tornato di nuovo in piazza, dove ha incontrato due giovani del posto, Mirko Caniglia e Fabio Sante Mostacci, che avendolo visto confuso gli hanno offerto un passaggio a casa e hanno poi riferito di averlo lasciato alla periferia del paese.

I due giovani sono stati indagati in un primo momento con l'accusa di omicidio, permutata poi in abbandono di persona incapace.

Sul corpo è stata effettuato l'esame autoptico che dovrà stabilire la natura di alcune lesioni e soprattutto l'eventuale presenza di acqua nei polmoni.

Del caso si sta occupando anche la trasmissione "Chi l'ha visto" che aveva intervistato nelle scorse settimane sia i due giovani che i familiari dell'uomo; il padre di D'Orazio era convinto in un primo momento che il figlio si fosse allontanato volontariamente, probabilmente per cercare di cambiare vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

CONTINUANO LE RICERCHE DI COLLINZIO D'ORAZIO, SCOMPARSO NEL NULLA DA SAN BENEDETTO DEI MARSI

SAN BENEDETTO DEI MARSI - Sono ore di apprensione per la sorte di Collinzio D'Orazio, il 51enne di San Benedetto dei Marsi (L'Aquila), di cui non si hanno notizie da più di una settimana, dopo che... (continua)

SCOMPARSA COLLINZIO D'ORAZIO, CANCELLATI SMS SU MESSENGER

SAN BENEDETTO DEI MARSI - Si tinge di giallo la scomparsa del 51enne di San Benedetto dei Marsi (L'Aquila), Collinzio D'Orazio di cui non si hanno più notizie dall'1 febbraio dopo un serata trascorsa al bar... (continua)

SAN BENEDETTO: INCIDENTE PRIMA DELLA SCOMPARSA DI D'ORAZIO

SAN BENEDETTO DEI MARSI - Un incidente con l'auto sulla quale si trovava Collinzio D'Orazio, il 51enne scomparso nel nulla da San Benedetto dei Marsi (L'Aquila) dal primo febbraio, avvenuto poco prima della sua misteriosa scomparsa. L'uomo... (continua)

SAN BENEDETTO MARSI: RITROVATO NEL FIUME GIOVENCO CORPO COLLINZIO D’ORAZIO

SAN BENEDETTO DEI MARSI - E' stato ritrovato nelle acque del fiume Giovenco, a pochi metri dalla sua intersezione con il canale di irrigazione denominato Piccola Cinta, il corpo di Collinzio D'Orazio, l'uomo di 51 anni... (continua)

GIALLO MORTE COLLINZIO D'ORAZIO, ACCERTAMENTI SU TELEFONI INDAGATI

SAN BENEDETTO DEI MARSI - Verrà fatto un accertamento tecnico irripetibile sui telefonini sequestrati dai carabinieri a Fabio Sante Mostacci e Mirko Caniglia, i due 27 enni di San Benedetto dei Marsi (L'Aquila), gli ultimi ad... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui