BALCONI CROLLATI PROGETTO C.A.S.E.: DE SANTIS, ''PRESCRIZIONE E' UN'OFFESA''

Pubblicazione: 22 gennaio 2019 alle ore 10:04

immagine dal Centro

L'AQUILA - "La lentezza dei processi e l’indifferenza delle istituzioni stanno determinando, come temuto da tanti, la prescrizione nel processo a carico di ditta costruttrice, tecnici, collaudatori per la cattiva realizzazione, con materiale scadente, dei manufatti antisismici, per reati gravi come la truffa e la frode ai danni dello Stato".

Lo afferma in una nota Lelio De Santis, consigliere comunale dell'Aquila dell'Italia dei valori, a proposito della vicenda dei balconi crollati in alcune palazzine del Progetto C.a.s.e., gli insediamenti realizzati nel 2009 per dare un tetto ai terremotati.

"È un’offesa per la collettività aquilana che chiedeva l’accertamento della verità e l’individuazione delle responsabilità, aver assistito al crollo di balconi di Case, costate circa 2,700,00 a mq", chiosa De Santis.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui