BICIBICITALIA: IN TV LE PERLE DELL'ABRUZZO
IL REGISTA, ''IL NOSTRO PAESE VALE, MA GLI ENTI...''

Pubblicazione: 11 luglio 2014 alle ore 13:04

di

L'AQUILA - Una troupe numerosa e all'avanguardia quella di Filmarno, che il produttore Mauro Venditti ha inviato in Abruzzo per le prime due puntate locali di Bicibicitalia, suggestioni televisive a pedali.

La trasmissione partirà nel 2015, a cadenza settimanale, promuoverà la slow tv, ovvero alta qualità, più vicina al cinema, non per forza frenetica, dà sapore all'immagine ed è pure divertente. 

A spiegare ad AbruzzoWeb il progetto e tutto ciò che lo ‘circonda’, il regista Stefano Gabriele, che, in questa lunga intervista, parla anche di un rapporto pressoché inesistente con gli enti locali, incapaci, a suo dire, di valorizzare le occasioni mediatiche e non solo che si presentano. 

Gabriele, come nasce Bicibicitalia?

Nasce come sfida. Oggi si parla di rilancio dell'economia valorizzando il tesoro dell'Italia, la ricchezza artistica e culturale, ma poi si fa poco. Partendo da questa esigenza, occupandoci di televisione e di cinema da sempre, abbiamo pensato ad un nuovo format. Bicibicitalia è una trasmissione che scopre il territorio italiano, soprattutto alla ricerca di luoghi meno conosciuti, grazie alla passione per la bicicletta, un mezzo ecologico che sta avendo una riscoperta. Permette il contatto con la natura, è per una mobilità sostenibile. La nostra non è del tipo estremo o sportivo,  è adatta a tutti, come fosse una chiave di accesso per famiglie, gruppi di amici, giovani e meno giovani. E poi a guidarci c'è la componente comica.

In che modo si ‘incastra’ con la trasmissione?

Ci sono due conduttori, Federico Perrotta, abruzzese, nato e cresciuto a Chieti, e Valentina Olla, due attori brillanti, con esperienze televisive e teatrali importanti, che formano una coppia anche nella vita. Incarnano due italiani qualunque, persone comuni, non sportivi, che partono e vanno alla scoperta della natura e dei magnifici borghi del territorio con le loro bici che all'occorrenza mettono on the road. Lui è un po' grassottello e godereccio, mentre lei è molto più dinamica. Da qui nascono piccole gag ma mai sopra le righe. Lei lo spinge a pedalare ma lui vorrebbe sempre fare gli spuntini, è più interessato al piatto tipico!

Può spiegarci il concetto di slow tv di cui siete fautori?

È qualcosa in netta contrapposizione con il ‘discorso’ televisivo attuale: frenetico, troppo dinamico, un ritmo incalzante di inquadrature che non lascia riflettere. Noi sosteniamo la necessità di soffermarci su di un'immagine molto bella, per esempio un panorama, per avere la possibilità di interiorizzarla, farla propria. Slow è anche food, ma anche altro. Abbiamo pensato di portare questo concetto nel linguaggio televisivo, significa qualità.

Cosa fa la differenza, dal punto di vista della qualità tecnica, in un format televisivo come Bicibicitalia?

La troupe è assolutamente all'avanguardia sia come numero di macchine da presa, sia in termini di professionalità di coloro che la compongono. Ho il piacere di dirigerla con un certo vanto perché rappresenta una eccellenza. Tutti, ciascuno nel proprio campo. Sono molto fiero di Bicibicitalia e di come lo stiamo portando avanti.

Ci dà un'anteprima dei luoghi d'Abruzzo che potremo ammirare nelle puntate di Bicibicitalia?

Questo primo giro di riprese dedica due puntate ad ogni regione italiana, quindi due località, due situazioni diverse. In Abruzzo abbiamo scelto di fare la prima a Santo Stefano di Sessanio, un borgo molto particolare a pochi chilometro dall’Aquila. Poi siamo andati a Campo Imperatore e nelle sue zone limitrofe, dove grazie a quei panorami davvero mozzafiato sono scaturite delle suggestioni uniche che soltanto un posto che appare come dimenticato dal tempo può donare. La seconda la stiamo girando e siamo nella zona di Trabocchi, ci siamo trasferiti al mare, precisamente a Torino Di Sangro. 

Com'è il rapporto con gli enti locali?

Inesistente. Tutti gli organi che sarebbero preposti a dare qualche tipo di supporto sono stati latitanti, eppure abbiamo ben documentato la consistenza di Bicibicitalia, il fatto che saremmo andati a girare in qualità hd degli spot di 30 minuti delle singole località e che ciò fosse quasi completamente autofinanziato. Non abbiamo ricevuto supporto o apporto né economico, né logistico. Non è triste, è mortificante, sintomo di poca lungimiranza e di incapacità, lo dico sotto la mia diretta responsabilità perché la valorizzazione del territorio e la sua visibilità sono gli unici strumenti per avere crescita e rinascita, per uscire da questa congiuntura deprimente sotto tanti aspetti. Ma non è un fatto abruzzese, è un fatto generalizzato, solo grazie a conoscenze pregresse abbiamo trovato qualche riscontro. Noi però siamo tosti, una produzione indipendente che fa sforzi notevoli per la qualità che si vuole offrire. 

Una ‘chicca’ del programma?

Posso dirvi che c’è chi dà dimostrazione di avere un gran coraggio. Valentina, la conduttrice, è mamma da tre mesi eppure, da grande professionista quale è, è qui con noi, in giro per l'Italia, ad allattare tra una pausa e l'altra. Abbiamo una mascotte davvero speciale. 

C’è un film a cui è particolarmente legato e a cui fa riferimento per Bicibicitalia?

Forse non è una citazione nobile, ma ho sempre amato lo spirito di Ritorno al Futuro.


CINEBISCOTTINO dedicato al regista Stefano Gabriele
da “Ritorno al Futuro” (1985) di Robert Zemeckis
https://www.youtube.com/watch?v=G5ZGc-P-apE



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui