BIMILLENARIO OVIDIO E' LEGGE DELLO STATO,
''RILANCIO SULMONA E DELLA VALLE PELIGNA''

Pubblicazione: 22 dicembre 2017 alle ore 15:54

L'AQUILA - "Sono molto felice. Ce l'abbiamo fatta. Il Bimillenario di Ovidio è legge dello Stato. Che soddisfazione. Sono emozionantissima. Con il sì definitivo della Camera diventa legge la proposta di istituire l'Anno Ovidiano, per celebrare nel 2018 il bimillenario della morte del poeta latino Publio Ovidio Nasone". 

Lo dice in una nota la senatrice aquilana del Partito democratico, Stefania Pezzopane

"Il testo approvato - prosegue la senatrice dem - è infatti il frutto del lavoro su due disegni di legge, a partire dall'as 2355 che avevo depositato in Senato e che vedeva me prima firma e il Presidente Napolitano seconda firma assieme ad altri senatori quali Sergio Zavoli e Mario Tronti. Si trattta un risultato eccezionale, che permetterà il rilancio culturale di Sulmona e della Valle Peligna".

LA NOTA COMPLETA

Sono molto felice. Ce l'abbiamo fatta. Il Bimillenario di Ovidio è legge dello Stato. 

Che soddisfazione. Sono emozionantissima. 

Con il sì definitivo della Camera diventa legge la proposta di istituire l'Anno Ovidiano, per celebrare nel 2018 il bimillenario della morte del poeta latino Publio Ovidio Nasone.

Il testo approvato è infatti il frutto del lavoro su due disegni di legge, a partire dall'as 2355 che avevo depositato in Senato e che vedeva me prima firma e il Presidente Napolitano seconda firma assieme ad altri senatori quali Sergio Zavoli e Mario Tronti. 

Si trattta un risultato eccezionale, che permetterà il rilancio culturale di Sulmona e della Valle Peligna

La legge prevede il sostegno dello Stato ai progetti di promozione, ricerca, tutela e diffusione della conoscenza della vita, dell'opera e dei luoghi legati alla figura di Ovidio. 

Il finanziamento è considerevole: 700 mila euro, spalmati in due annualità 2017/2018. 

Verranno promosse le attività didattico-formative e culturali sul celebre poeta latino; il recupero, restauro e riordino del materiale storico e artistico che lo riguarda, con l'individuazione della città di Sulmona quale sede idonea ad ospitare un museo tematico; il recupero edilizio e la riorganizzazione dei luoghi legati alla sua vita, tra Sulmona e la Valle Peligna, per la costituzione di un Parco letterario ovidiano, quale itinerario turistico- ulturale; il gemellaggio tra Sulmona e Roma, nonché la ricerca in materia di studi ovidiani. 

Inoltre, è previsto un Comitato promotore per le celebrazioni ovidiane con la partecipazione delle amministrazioni locali, nell'ambito del quale verrà costituito anche un Comitato scientifico composto da 10 personalità di chiara fama in materia di studi ovidiani. 

Punto di cui sono particolarmente fiera: la promozione di un Comitato di 50 giovani studiosi under 25 dell'opera ovidiana. 

Il finanziamento previsto è di 350 mila euro per ciascuno dei 2 anni in cui dureranno le celebrazioni ed e' una somma davvero importante ed utile, segno di un grande sforzo del ministero dei Beni culturali. Uno splendido regalo di Natale ed un augurio per un Buon 2018 a Sulmona ed alla Valle Peligna terra di Ovidio. 

Ringrazio il ministro Franceschini ed il Sottosegretario Cesaro per il sostegno costante ed il capogruppo del Pd Ettore Rosato per averci sostenuto per l'approvazione alla Camera.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui