• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

SOTTO ACCUSA L'OPERATO DEL COMMISSIARIO E PRESIDENTE LEOMBRONI
''GRAVE CHE ORA SI LICENZINO 31 PERSONE''; ELENCO COMPLETO INCARICHI

BUFERA ALL'ARAP: UIL DENUNCIA, ''MILIONI PER CONSULENZE E SPESE INUTILI''

Pubblicazione: 15 febbraio 2017 alle ore 19:11

di

TERAMO - "All'Arap da una parte si propone il licenziamento collettivo di 31 unità e il demansionamento di altri, dall’altra sono stati spesi, nella gestione commissariale, quasi1,4 milioni di euro per incarichi, consulenze esterne e sono state effettuate molte spese inutili. L’Arap, insomma, è divenuta un vero e proprio bancomat".

Sono le durissime parole di Alfiero Di Giammartino segretario della Uil funzione pubblica di Teramo, che, opponendosi ai licenziamenti annunciati dall’Agenzia regionale per le attività produttive, in particolare nel Teramano, dove è in atto lo smantellamento dell’intera struttura impiegatizia, formata da oltre 25 addetti, attraverso licenziamenti, dequalificazioni e trasferimenti, rende noto un lungo elenco di consulenze, che AbruzzoWeb pubblica di seguito.

Il sindacalista lancia bordate contro la gestione commissariale dell'ente che ha accorpato i vecchi consorzi industriali, affidato dal presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, nel novembre 2015 al suo fidatissimo Giampiero Leombroni, che poi a inizio dicembre 2017 è diventato presidente.

Un collezionista di incarichi, Leombroni, visto che è anche commissario dell’Ente regionale per il servizio idrico integrato (Ersi) e commissario ad acta per la realizzazione del nuovo depuratore di Pescara. Uno dei capisaldi, per D’Alfonso, delle gestioni commissariali al fianco di Paolo Menduni, ex direttore generale della Asl dell’Aquila e in seguito di quella di Caserta, anche lui in pensione, nominato commissario straordinario dell’Agenzia di informatica e committenza (Aric).

La Uil, tuttavia, ora è pronta a dare battaglia sulla gestione dell’Arap e anzi, minaccia di rivolgersi alla Procura della Repubblica, alla Corte dei conti e all’Autorità anticorruzione “per far cessare una gestione economica e finanziaria impropria da parte degli attuali vertici”.

Soprattutto per le consulenze, il cui elenco la Uil lo ha allegato a una relazione inviata alla Regione,per richiedere  “un apposita ispezione sulle attività svolte dal Commissario, ora presidente” e un'attenta valutazione, caso per caso, dell'effettiva utilità e opportunità di queste consulenze e di questi affidamenti,  costati quasi 1,4 milioni, nel caso in cui in azienda erano presenti professionalità e risorse adeguate e a costi inferiori.

Ma non solo: la Uil Fp contesta anche la nomina del direttore generale, nella figura di Antonio Sutti, e l’affitto della sede di Cepagatti (Pescara).

"Lo statuto dell’azienda non prevede un direttore generale, e dunque ci potevamo risparmiare un costo annuo di 120 mila euro - spiega Di Giammartino - perché a tanto ammonta il suo compenso, come pure è davvero singolare che nonostante le numerosi sedi esistenti sul territorio regionale è stata affittata una nuova sede a Cepagatti di Pescara per un costo di oltre 60 mila euro all’anno”.

Il bando della Regione per la selezione del direttore generale, va ricordato, fu oggetto di forti polemiche perché prevedeva il particolare requisito della conoscenza della lingua portoghese, oltre al consueto e prevedibile inglese, solitamente la lingua più richiesta nei vari bandi pubblici e su 48 curricula arrivati solo cinque, tra cui quello di Sutti sono stati ammessi al colloquio.

“Di fronte allo strapotere, all'intransigenza, alll'illogicità e alla mancanza di rispetto alle regole del vivere civile - tuona il sindacato - per tutelare i servizi alla collettività resi dall'ex Consorzio industriale, per difendere gli interessi del territorio, nonché per sostenere il personale dipendente, quale ultima opzione, non può non adire alle vie legali, e quindi, denunciare il tutto agli organi giudiziari, ordinari e contabili, per gli accertamenti che si vorranno fare in ordine a varie ipotesi di illegittimità e per eventuali profili di danno erariale che potrebbero emergere”.

GLI INCARCHI ESTERNI DELL'ARAP

ING. LORENZO GIAMMATTEI: 35.000 EURO
DIEGO FERRUGLIO: 27.000
AVV. ERNESTO GRIPPO - DR. LUIGI GIOSAFATTE - GEOM. CLAUDIO RUFFINI: 3.600
ING. UGO ESPOSITO:  5.500
SOCIETA' LFC  300
ANTONIO SUTTI: 120.000
FRANCO SILVERIO: 17.500
LUIGI MASTROCCHI: 17.500
REMIGIO & ASSOCIATI:10.000
DAVIDE DI FEDERICO: 5.000
PIERANGELO GUIDOBALDI: 25.000
LINO PREZIOSI: 30.000
LORENZO GIAMMATTEI: 15.000
HSE ENGINEERING SRL: 34.000
FEDERMANAGER CONSULTING   ABRUZZO E MOLISE SRL:  25.000
NEXT DATA SRL: 2.500
AVV. BOCCABELLA: 1.000
DOTT. VITTORIO MICONI: 12.000
AVV. FEDERICA FEDERICI: 1.000
ING. LUCIO PULINI: 20.000
PROF. DIEGO DE CAROLIS: 10.000
DR. ANTONIO DE PANFILIS: 17.500
GEOM. FRANCO LA CIOPPA: 2.500
INGEGNERIA DELL'AMBIENTE SRL: 3.500
ING. ROBERTO DI MARZIO:20.000 €
AVV. FEDERICA FEDERICI:  2.500
COMMISSARIO: 2.500
DI DIONISIO LOREDANA: 2.310
CLAUDIO RUFFINI + ERNESTO GRIPPO + LUIGI DI GIOSAFFATTE:   4.800
 ING. LUCIO PULINI: 20.000
AVV. ANTONELLA TERRA: 2.500
GEOM. ROBERTO FEDERICI: 2.300
AVV. DIEGO DE CAROLIS: 2.000
LIBERATI ENZO: 793
AVV. M. D'ORSOGNA: 1.500
AVV. FRANCO DI TEODORO: INCARICO A TEMPO INDETERMINATO AI VALORI MEDI DELLA TARIFFA    
PROF. PAOLO DELL’ANNO: 28.750 €
AVV. FEDERICA FEDERICI:1.150 €
 RAG. CLARISSA QUARTA 500 €
TECNOSISTEMI SRL: 98.555
AVV. PIERANGELO GUIDOBALDI: 500
DOTT. F. BERNANRDINI: 300
AVV. F. SILVERIO: 14.000
ARCH. UGO ESPOSITO: 6.000
AUTOSPURGO VIRGILIO SRL: 20.000
M.E.P.A.: 10.763
PLANENTEL SRL: 5.108
AVV. L. TETI: 3.374
PAOLO PAVONE (FRANCAVILLA): 18.980
MICSO SRL: 1.225
AGENZIE AUTORIZZATE:14.040
CENTRO AGLO-ALIMENTARE - PESCARA (6 ANNI): 90.000
BIENNE ARREDA: 7.850 €
REGIONE ABRUZZO (6 ANNI): 400.536
GIANCARLO CAPPELLETTI: 1.830 €
LOGISISTEM: 500 €
PITTURA 2000 DI FEDERICO IVAN: 2.000
AVV. F. FEDERICI: 800
DALESSANDRI MARIO: 4.000
AVV. FELICIETTA DE GREGORIO: 1.725
DOTT. G. CARDACI: FINO A 40.000
NEXT.DATA SNC: 7.200
ICT DIEGO FERUGLIO: 9.000
FEDERMANAGER CONSULTINGABRUZZO E MOLISE SRL: 2.500
ARAP SERVIZI: FINO A 25.000
DOTT. L. FUSCO: (25% DEGLI EMOLUMENTI PREVISTI PER I CONSIGLIERI REGIONALI)    
ING. T. GUIDI: 4.000
DI RUSCIO TRASLOCHI: 10.050
QUANTA SPA: 14.000
VIRGILIO SRL: 21.048
AVV. S. DELI: 1.000 €
DOTT. L. FUSCO (25% DEGLI EMOLUMENTI PREVISTI PER I CONSIGLIERI REGIONALI)    
AVV. E. GUASTADISEGNI: 1.000
REMIGIO E ASSOCIATI E ING. LINO PREZIOSO: 30.000



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui