• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

IL SINDACO CIALENTE ACCUSA L'ANSA MA VIENE SMENTITO ANCHE DAL MINISTRO
MAURIZIO MARTINA, PER PRESIDENTE COMMISSIONE PUGLISI ANCORA CHANCE

BYE BYE PERDONANZA, PIZZA NAPOLETANA
SARA' UNICA CANDIDATA 2016 ALL'UNESCO

Pubblicazione: 04 marzo 2016 alle ore 14:56

L'AQUILA - Bye bye Perdonanza Celestiniana, "L'arte dei pizzaiuoli napoletani", come diffuso dall'Ansa nazionale, sarà l'unica candidatura Italiana nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'umanità Unesco per il 2016.

Lo ha deciso all'unanimità la Commissione nazionale italiana per l'Unesco su proposta del ministero dell'Agricoltura e con il sostegno del ministero degli Esteri, dell'Università, dell'Ambiente, dell'Economia.

Una mazzata sulle speranze della Perdonanza Celestiniana, l'annuale Giubileo, antesignano di quello del Vaticano, che da 722 anni si celebra all'Aquila per volere di Papa Celestino V.

Il sindaco del capoluogo, Massimo Cialente, dalla rete sociale di Facebook., ha accusato l'Ansa: "La notizia battuta è falsa e incompleta. La Perdonanza sarà a Parigi. La battaglia continua, ma questa volta la seguiremo passo passo, soprattutto affiancando la distratta Ambasciatrice italiana presso l’Unesco".

Peccato che sia stato subito smentito dal ministro Maurizio Martina. La pizza è stata scelta perché "rappresenta l'Italia in tutto il mondo", un'indicazione sicuramente più "pop" rispetto a un'entità di straordinario valore ma meno nota e molto più di nicchia come quella aquilana. "Proseguiamo a valorizzare il made in Italy dopo il grande successo di Expo", ha commentato sull'argomento il titolare delle Politiche agricole.

Così il Giubileo aquilano scivola, ben che vada, al 2017, dopo aver perso una chance, forse irripetibile, di conquistare nel 2015 l'agognato riconoscimento che secondo i promotori avrebbe potuto portare un incremento turistico dell'80%.

Da anni si diceva che l'inserimento della Perdonanza nella preziosa listona Unesco fosse solo una formalità.

Ma a fine novembre, in Namibia, nella decima sessione del Comitato intergovernativo per la Salvaguardia del Patrimonio culturale immateriale, la doccia fredda: la delegazione italiana è stata invitata a ripresentare un nuovo dossier.

"Forniremo le integrazioni necessarie e sicuramente otteremo il riconoscimento il prossimo anno", assicurava il presidente del Comitato promotore Walter Capezzali.

"Il Mibact conferma la Perdonanza quale unica candidatura italiana anche per 2016 al riconoscimento come bene immateriale dell’umanità da parte dell’Unesco”, il proclama del sindaco Cialente.

Macché. Quando è cominciata a circolare l'ipotesi di una candidatura come la pizza, un simbolo italiano nel mondo, con quasi 1 milione di firme raccolte da una petizione sotto l'hashtag #pizzaunesco, con una vera e propria "lobby della Margherita", si è capito che quelle parole se le sarebbe portate via il vento. Alberto Orsini

PUGLISI, ''UNESCO PUO' ACCETTARE DUE CANDIDATURE''

Per il presidente della Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco, Giovanni Puglisi, però, come riportato da NewsTown, la Perdonanza Celestiniana, in realtà, è ancora in corsa.

"L'arte de pizzaiuoli napoletani è la candidatura ufficiale avanzata per il 2017. Tuttavia, si è deciso di inoltrare una seconda candidatura, nel caso in cui l'Unesco decida di accettarne due invece che una. Eventualità nient'affatto remota", le parole di Puglisi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

DOSSIER PERDONANZA-UNESCO AI RAGGI X: PORTA SUL MONDO, MASTICE DI UNA CITTA'

di Alberto Orsini
L’AQUILA - Porta per il mondo, collante di una comunità. Sono questi i “valori etici e culturali inviolabili” della Perdonanza Celestiniana che “la tradizione orale, attraverso le storie raccontate a casa, a scuola e in ogni luogo... (continua)

PERDONANZA, DOCCIA FREDDA DA UNESCO CAPEZZALI: ''FIDUCIOSI, E' SOLO UN RINVIO''

di Marco Signori
L'AQUILA - Slitta al 2016, secondo le migliori ipotesi, l'iscrizione della Perdonanza Celestiniana nel patrimonio dei beni immateriali dell'Unesco, data per assodata solo fino a qualche settimana fa. La commissione internazionale riunita ieri in Namibia, in Africa,... (continua)

PERDONANZA UNESCO: CIALENTE, 'UNICA CANDIDATA 2016, NO GUERRA SANTA'

L’AQUILA - “Il Mibact conferma la Perdonanza quale unica candidatura italiana anche per 2016 al riconoscimento come bene immateriale dell’umanità da parte dell’Unesco”. Lo annuncia in una nota il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, dopo la notizia del... (continua)

RINVIO PERDONANZA PATRIMONIO DELL'UNESCO, CAPEZZALI ''FIDUCIOSI MA CON I PIEDI DI PIOMBO''

di Mariangela Speranza
L'AQUILA - "Qualcosa ancora non quadra. Siamo ora fiduciosi ma, in vista della riproposizione della candidatura, sicuramente andremo con i piedi di piombo". A parlare è il presidente del comitato promotore Perdonanza Walter Capezzali che, a due... (continua)

PERDONANZA UNESCO: DE SANTIS, ''AMAREZZA E DELUSIONE PER ESCLUSIONE''

L'AQUILA - "Esprimo amarezza e delusione per la decisione unanime della Commissione per l'Unesco, che ha scelto la Pizza napoletana a rappresentare l'Italia nel 2017 e non la Perdonanza celestiniana. Dobbiamo tutti fare autocritica e domandarci... (continua)

ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui