• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE STAMANI NEL CAPOLUOGO. PRESIDENTE
CUS BIZZARRI: ''UN'OCCASIONE IMPORTANTE, FORSE BIS SESSIONE INVERNALE''

CAMPIONATI NAZIONALI UNIVERSITARI 2019 A L'AQUILA: ''SI RIPARTE DAI GRANDI EVENTI''

Pubblicazione: 31 luglio 2018 alle ore 14:12

Un momento della conferenza stampa
di

L’AQUILA - Quasi 3 mila atleti pronti a sfidarsi in 18 discipline sportive su tutto il territorio provinciale dell’Aquila, per un grande evento che porterà la città alla ribalta nazionale ed internazionale e che rappresenterà un importante campo di prova per gli eventi futuri, ai quali il capoluogo dovrà farsi trovare pronto in termini di accoglienza e soprattutto di strutture, con impianti rimessi a nuovo.

Un appuntamento che, tra l'altro, arriva proprio nell’anno del decennale del sisma del 6 aprile 2009, data che ha cambiato inesorabilmente la vita dei cittadini e le loro abitudini. 

Sono stati presentati, questa mattina in conferenza stampa a palazzo Fibbioni, i Campionati nazionali universitari (Cnu) primaverili, che si svolgeranno nel capoluogo abruzzese nel mese di maggio 2019. Un risultato frutto di un lavoro di squadra tra Comune, Regione, Università degli studi dell’Aquila e il Cusi nazionale e Centro universitario sportivo (Cus) dell’Aquila, ai quali è stata affidata l’organizzazione della manifestazione.

Folta la rappresentanza di questi enti nell’incontro con la stampa e i cittadini; oltre al sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, erano presenti il consigliere regionale aquilano, Pierpaolo Pietrucci (Pd), l’assessore allo Sport del Comune, Alessandro Piccinini e la rettrice dell’Univaq, Paola Inverardi. A credere fortemente in questo progetto e a portarlo avanti, nonostante le difficoltà, come sottolineato da più parti, il professor Francesco Bizzarri, presidente del Cus locale. 

Presenti anche il prorettore dell'Univaq, Carlo Masciocchi, il vice presidente del Cus L'Aquila, Carlo Sandolo e tanti protagonisti dello sport aquilano come Gianni Lolli, presidente dell'As Athletics Promotion L'Aquila, che si sta impegnando per la candidatura dell'Aquila ai mondiali master del 2022, il maestro di Sci Luigi Faccia, presidente dell'associazione Save Gran Sasso e Antonio Di Giandomenico, detto Totò, responsabile di campo delle Belve Neroverdi, squadra di rugby femminile del territorio.

“Parliamo di un lavoro partito 3 anni fa. Mi trovavo alle Universiadi di Trento, ho iniziato a pensare di portare i Cnu all’Aquila e appena rientrato in città ho chiesto ai miei vice presidenti cosa ne pensassero. La risposta è stata ‘Noi siamo pazzi, proviamoci’; oggi dopo tanti anni posso dire che ce l’abbiamo fatta e non solo, rilanceremo la nostra candidatura anche per la sessione invernale dei Campionati”, ha annunciato Bizzarri.

In lizza insieme all’Aquila, c’erano Cagliari e Bari, ma quest’ultima ha deciso di ritirarsi in segno di solidarietà e rispetto per il decennale del terremoto.

“Quando l’università di Bari ha deciso di ritirarsi, abbiamo scritto una lettera di ringraziamento al rettore, che mi ha subito telefonato facendomi commuovere. Mi ha detto: ‘dei 309, i 51 studenti universitari che hanno universitari che hanno perso la vita il 6 aprile sono anche i nostri morti’, parole che farebbero emozionare chiunque”, ha detto commosso.

Il primo cittadino, poi, ha parlato dei Cnu come di un’opportunità straordinaria in termini di promozione per il territorio: “Eventi come questo servono per dare l'idea dell’Aquila come di una città dinamica, che sa essere accogliente e rappresenta un importantissimo biglietto da visita per far vedere all'Italia e al mondo come il capoluogo abruzzese stia cambiando, rinascendo e sappia affrontare sfida complesse, come l’organizzazione di grandi manifestazioni”. 

Ma non sarà facile reperire i fondi necessari, circa 300 mila euro, problema che ieri è stato al centro di un incontro tra tutti i protagonisti e, in questo senso, sarà fondamentale l'aiuto della Regione e degli sponsor, come sottolineato da Pierpaolo Pietrucci.

In conferenza erano presenti anche alcuni rappresentanti della Banca Bper, che ha deciso di sposare il progetto dei Cnu.

Un lavoro frutto dell’impegno di tutti, come ha sottolineato Pietrucci nel suo intervento: “Oltre al sindaco, all’assessore Piccinini, alla rettrice Inverardi, al presidente del Cus L’Aquila Bizzarri, voglio rivolgere un ringraziamento per l’impegno a Paolo Romano. Dico spesso che la nostra città deve rinascere contando sulla propria identità, che fa leva su elementi come la montagna e lo sport”.

"I Campionati hanno una spesa complessiva di circa 300 mila euro - ha precisato Pietrucci - una parte importante verrà messa dalla Regione, poi molto faranno gli sponsor".

“La crisi del rugby e del calcio coincide con la crisi economica, e dobbiamo impegnarci in futuro secondo le nostre competenze e responsabilità a sostenere le strutture societarie che sapranno impegnarsi per il rilancio. Intanto eventi come i Campionati nazionali universitari mettono in luce gli sport ingiustamente definiti minori ed è importante, tanto più all’Aquila, perché in questa città dopo il sisma grazie allo sport molti giovani hanno avuto prospettiva, hanno vissuto”, ha aggiunto.

“Insieme al sindaco per il futuro sono impegnato per ottenere l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia e gli Internazionali di Tennis nella nostra città”, ha annunciato infine Pietrucci.

“Questi campionati ci danno l’occasione di essere e di mostrarci a tutti come la città della conoscenza e della cultura, riscoprendo quella vocazione universitaria che ha sempre contraddistinto il capoluogo. L’Aquila si ricostruisce utilizzando i saperi e portandoli come fattore comune della conoscenza nazionale”, ha dichiarato la rettrice, Paola Inverardi.

Anche l’assessore Piccinini ha voluto fare un plauso a tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato: “Onore e merito a Bizzarri che ha creduto in questo progetto, fino a realizzarlo, un grazie a Vito Colonna, consigliere comunale di Forza Italia, che si è prodigato per l’evento, in collaborazione con Andrea Scordella, presidente del tiro a segno dell’Aquila e sindaco di Silvi (Teramo). Noi come Comune abbiamo messo a disposizione tutta l’impiantistica cittadina, che dovrà essere migliorata entro il 2019 e in vista dei prossimi appuntamenti, questa è la sfida che adesso dobbiamo vincere”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

DECENNALE SISMA 2009: CARTELLONE EVENTI SPORTIVI CON CNU, INTERNAZIONALI TENNIS ATP E TAPPA GIRO D'ITALIA

di Alessia Centi Pizzutilli
L'AQUILA - "Lo sport inteso come speranza, crescita e coesione sociale per la nostra comunità e collettività, può essere uno dei punti dai quali far ripartire il territorio e per questo stiamo lavorando affinché gli Internazionali... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui