CAPESTRANO, SCOPERTE MISTERIOSE TAVOLETTE
ACCANTO AL LUOGO DEL RITROVAMENTO DEL GUERRIERO

Pubblicazione: 07 novembre 2017 alle ore 11:04

Tavoletta ritrovata da Edoardo Sorrentino
di

CAPESTRANO - Affiorano due misteriose tavole con simboli sconosciuti da un antico muro, affianco a una tartufaia vicino la chiesa di San Pietro ad Oratorium, a Capestrano (L’Aquila).

A fare lo strano ritrovamento un uomo del posto, Edoardo Sorrentino, che vorrebbe saperne di più sull’origine delle tavolette, che sembrerebbero fatte di un materiale misto di argilla e pietra.

“Stavo svolgendo dei lavori ordinari nella tartufaia, mentre cercavo di mettere in sicurezza un vecchio muro, a cui il terremoto aveva causato numerosi danni, tra alcune pietre dismesse - racconta ad AbruzzoWeb - ho notato quella che credevo fosse una nicchia, ma poi mi sono accorto che si trattava di tavole e le ho tirate fuori, ma nel tentativo una si è spezzata”.

Nella zona sono molti i simboli, anche esoterici: nella chiesa di San Pietro ad Oratorium è infatti presente il “quadrato magico”, chiamato del Sator, caratterizzato da un palindromo, cioè una frase che rimane uguale se letta da sinistra a destra o viceversa.

Le iscrizioni sulle tavole ritrovate apparterrebbero, secondo l’uomo, a questa categoria, ma i simboli non sono in latino, ma sembrerebbero arabo antico o ebraico.

“Potrebbero appartenere allo stesso periodo del Guerriero di Capestrano, che è stato ritrovato proprio lì vicino”, azzarda Sorrentino, “ma ovviamente queste sono solo congetture”.

Le misteriose tavole, di circa 25 centimetri da un lato e 12 dall’altro, sembrerebbero essere legate, in qualche modo, ai simboli della chiesa di San Pietro, ma per l’ufficialità dovranno seguire maggiori verifiche specialistiche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

IL MAGICO SATOR E I MISTERI DI COLLEMAGGIO NEI LIBRI DI MARIA GRAZIA LOPARDI,''VESTALE''DI SIMBOLI ANTICHI

di Loredana Lombardo
L’AQUILA - "L’Aquila è una città ricca di tesori e cerco tramite i miei scritti di far conoscere anche a chi non è del posto la bellezza che si nasconde dietro le piccole cose, dietro un... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui