CARCERE PESCARA: PER SINDACATI ''E' INFERNO PER I POLIZIOTTI PENITENZIARI''

Pubblicazione: 12 ottobre 2017 alle ore 18:00

Il carcere di Pescara

PESCARA - "Che la situazione al penitenziario di San Donato non fosse bella l'abbiamo potuto constatare con il numero crescente di aggressioni subite quest'anno dal personale di polizia, l'ultimo dei quali qualche mese fa, ai danni di un sovrintendente. Purtoppo da allora nulla è cambiato se non in peggio". 

Lo affermano i segretari della Cgil, Mario Di Febo, del Sappe, Tiberio Nevio, e della Uil, Mauro Nardella e Felicetto Vignoli, definendo il carcere di Pescara come una "bomba ad orologeria". 

"La presenza di un centro psichiatrico nato dalle ceneri degli ex ospedali psichiatrici giudiziari (opg) e un numero notevole di soggetti psicotici, 32, sta rendendo un inferno il vissuto dei pochi poliziotti penitenziari di stanza nel carcere", dicono i sindacalisti. 

Per denunciare la loro "disperazione", le tre sigle hanno inviao una lettera al capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Santi Consolo

I sindacati dicono "basta alla trasfigurazione in opg della casa circondariale pescarese, basta al continuo utilizzo di baschi blu in sedi extramoenia, basta all'utilizzo fino allo stremo del personale di polizia penitenziaria costretto a turni di lavoro anche superiori alle 12 ore, basta alla trasformazione in discarica sociale di quello che fino a poco tempo fa rappresentava uno dei fiori all'occhiello dell'amministrazione penitenziaria". 

"Chiediamo pertanto - aggiungono - l'allontanamento immediato dei soggetti psicotici, il rientro dei poliziotti distaccati extramoenia e il ripristino di turni di lavoro più umani e rispettosi del contratto di categoria". 

Se non arriveranno "positivi riscontri rispetto alle richieste avanzate", i sindacati organizzeranno "incisive manifestazioni di protesta", mentre "nelle more è attivato lo stato di agitazione di tutto il personale".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui