Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

CASA DELLO STUDENTE: PROCESSO CIVILE DA 6 MILIONI, DECISIVA CASSAZIONE

Pubblicazione: 16 febbraio 2017 alle ore 12:01

Ciro Riviezzo

L’AQUILA - La prima causa di risarcimento per il crollo della Casa dello Studente all’Aquila nella notte del 6 aprile 2009, con 8 vittime, è stata incardinata ieri davanti al giudice che deciderà sulla richiesta di danni di 6 milioni di euro delle 7 parti civili, 6 delle quali rappresentate dall’avvocato teramano Wania Della Vigna e una dalla collega aquilana Simona Fiorenza.

Come riporta il quotidiano Il Centro, ieri il presidente del tribunale, Ciro Riviezzo, ha avviato di fatto l’iter della controversia che è stata poi aggiornata al 21 giugno: la decisione si avrà non prima di qualche anno.

Un processo finalmente cominciato dopo oltre un anno di ritardo dovuto a slittamenti di volta in volta tra ferie degli uffici giudiziari e tempi tecnici per la chiamata e la costituzione delle parti.

Il giudice ha rigettato la richiesta di unificare le sette diverse cause, riservandosi di farlo successivamente.

Nel mirino dell’azione risarcitoria ci sono la Regione proprietaria, l’Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) che la gestiva, i quattro tecnici condannati via definitiva in Cassazione per i restauri dell’anno 2000, il Miur, le assicurazioni e la Farmaceutica Angelini che fece realizzare il palazzo.

Le recenti motivazioni della sentenza della Cassazione hanno ribadito il concetto caro alle parti civili: il sisma del 6 aprile 2009 con magnitudo 6,3 “non fu evento eccezionale” e chi ha gestito l’edificio doveva comunque preoccuparsi delle carenze costruttive che aveva.

Secondo quanto ipotizzato da fonti processuali, sarà decisiva l’interpretazione da parte di Riviezzo delle motivazioni della sentenza di Cassazione, diffuse proprio nei giorni scorsi dopo ben 9 mesi dalla sentenza, un ritardo che aveva portato anche a un appello dell’avvocato Della Vigna al primo presidente della Suprema Corte, Giovanni Canzio, ex presidente della Corte d’Appello dell’Aquila.

Le parti chiamate in causa sono assistite dagli avvocati Aleandro Equizi, Pierluigi Pezzopane, Mario Rossi, Luciano Dell’Orso, Sandro e Fabio Pasquali, Mercurio e Massimo Galasso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

CASA DELLO STUDENTE IN CASSAZIONE: CONFERMATE TUTTE LE CONDANNE

di Alberto Orsini
Dal nostro inviato L'AQUILA - Era un "castello di carte", frase riecheggiata anche negli stanzoni della Cassazione, la Casa dello studente dell'Aquila, crollata nel terremoto del 6 aprile 2009 causando otto vittime: lo era già dal 1965,... (continua) - VIDEO  

CROLLO CASA DELLO STUDENTE: AL VIA IL PROCESSO CIVILE DOPO UN ANNO DI RITARDO

L’AQUILA - Dovrebbe cominciare domani, stavolta realmente, davanti al tribunale dell’Aquila, il processo civile per il crollo della Casa dello studente del capoluogo nel terremoto del 6 aprile 2009, quando morirono 8 giovani nella struttura collassata. Una... (continua)

CASA DELLO STUDENTE: 9 MESI SENZA MOTIVAZIONI CASSAZIONE, ISTANZA A CANZIO

L’AQUILA - “Mi sorprendo che la Suprema Corte di Cassazione, quarta sezione penale, a distanza di 9 mesi dall’udienza dell’11 maggio 2016 non abbia ancora depositato le motivazioni della sentenza di conferma delle condanne dei responsabili... (continua)

ALTRE NOTIZIE

Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui