• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

CEMENTIFICIO CAGNANO: ''GARANZIE SU UTILIZZO DEL NUOVO COMBUSTIBILE''

Pubblicazione: 28 gennaio 2018 alle ore 14:47

CAGNANO -  Fare assoluta chiarezza sugli gli effetti negativi sulla salute e sull'ambiente derivanti dalla combustione all'interno del cementificio di Cagnano Amiterno, oggi di proprietà di Italcementi, del Css, di fatto un combustibile derivato dai rifiuti.

Questa la richiesta unanime ribadita nella riunione che si è ieri tenuta nell'auditorium "Valerio Del Tosto" di Pizzoli, organizzata dal comitato "Aternoaria".

Il css derivato dalla lavorazione dei rifiuti urbani, essenzialmente plastica e carta, è a Cagnano utilizzato in parziale sostituzione del petcoke, sottoprodotto della raffinazione del petrolio.

Agli esperti in materia che  assicurano che il ccs inqunina meno del petcoke, e costa anche molto meno, i comitati ribattono con altri studi che invece ne attestano una pericolità anche superiore,  che "non minaccia solo i cittadini che vivono a ridosso del cementificio, ma tutti gli aquilani, anche quelli che abitano nel capoluogo, perché la ricaduta degli inquinanti e dei metalli pesanti derivati dalla combustione non rispetta  i confini territoriali".  

Dal cementifico dipende l’economia dell’intero comprensorio, duramente colpito dai terremoti del 2009 e del 2016, visto che dà lavoro a oltre 250 persone contando anche l'indotto. Un cementifico prima di proprietà della Sacci, poi passato a Cementir del gruppo Caltagirone, che a sua volta ha da poche settimane completato la cessione, di tutte le attività italiane, a Italcementi, controllata dal gruppo tedesco Heidelberg Cement.

I sindacati, a tal proposito attendono la convocazione da parte della Regione Abruzzo di un incontro con i vertici della nuova proprietà, per avere tutte le garanzie sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali nel sito abruzzese, in rispetto dell’accordo sottoscritto nel 2016 con gli ex proprietari, che aveva legato la proroga della concessione della miniera, al mantenimento dell’attività a Cagnano, e ad investimenti anche sul fronte della sicurezza e della tutela dell’ambiente e  della salute.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui