CERVI IN AMORE NEL PARCO
SIRENTE, IN UN VIDEO LA MAGIA
DEI DUELLI E CORTEGGIAMENTI

Pubblicazione: 05 ottobre 2017 alle ore 07:00

di

L'AQUILA - Uno spettacolo avvincente, e per di più a costo zero, è quello che offrono in questi giorni i cervi in amore, nelle radure intorno a Goriano Valli, piccolo borgo in provincia dell'Aquila, nel Parco regionale Sirente Velino.

In quel territorio oramai vive da tempo una numerosa colonia dell'affascinante ungulato, che in questi giorni è impegnatissima a celebrare la stagione degli amori, scandita da lunghi corteggiamenti,  duelli furibondi, e infine appassionati accoppiamenti.

Come si può vedere nel video pubblicato da AbruzzoWeb, realizzato  inviato gentilmente dal residente Luca Di Vincenzo, i maschi, con i loro sontuosi palchi, escono dal bosco, negli spazi aperti, mettendosi in mostra.

Con i potenti bramiti richiamano le femmine per dimostrare la loro superiorità sui rivali. Non è raro assistere ai combattimenti tra sfidanti in amore, ai quali assistono curiose e interessate le femmine.

Una volta che i maschi hanno conquistato il loro "harem", è possibile osservare i branchi pascolare tranquillamente nei pascoli, in particolare nelle prime ore del mattino.

Il cervo ammaliò anche il sommo poeta Ovidio, che ebbe i natali nella vicina Sulmona (L'Aquila), e che nelle Metamorfosi racconta il mito del giovane Atteone che, durante una battuta di caccia, si imbatté casualmente nella grotta in cui Diana e le sue compagne facevano il bagno.

Non appena si accorse della sua presenza, la dea, adirata per l’oltraggio subito, gli spruzzò dell’acqua sul viso, trasformandolo in un cervo, e impedendogli, così, di andare a raccontare ciò che aveva visto. 

Scappando, il cacciatore giunse a una fonte dove, specchiatosi nell’acqua, si accorse del nuovo aspetto. Nel frattempo era inseguito dai suoi stessi cani che, catturatolo, lo sbranarono.

Proprio a Goriano Valli è in corso di attuazione il progetto Oasi del cervo, che consiste nella realizzazione di un'area tematica sperimentale, estesa circa 250 ettari, dedicata alla tutela e valorizzazione dei cervi stabilmente presenti nel territorio

Senza andare lontano, a Villetta Barrea (L'Aquila) e in altri centri del Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise,  la presenza dei cervi, assieme a quella degli orsi, anche nelle immediate prossimità ai centri abitati, rappresenta un forte attrattore di turisti.

Pian piano, i fotografi e amanti della natura selvaggia, stanno però scoprendo anche questo bellissimo angolo del Parco regionale Sirente Velino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui