CHIETI-PESCARA: PEZZO DI CEMENTO SI STACCA DA ASSE ATTREZZATO E CADE SU FURGONE

Pubblicazione: 06 settembre 2018 alle ore 14:08

PESCARA - Un pezzo di cemento è caduto sul parabrezza di un furgone Fiat Fiorino, questa mattina intorno alle 10, lungo il tratto dell'asse attrezzato che collega Chieti a Pescara, nel viadotto che immette sulla circonvallazione in direzione Montesilvano (Pescara).

A renderlo noto, con un post su Facebook, è stato l'uomo che si trovava alla guida del mezzo.

"C'era molta fila, dovuta ai lavori in corso in quel punto - ha riferito l'uomo contattato successivamente dall'Ansa, fornendo anche una documentazione fotografica - quando all' improvviso è piovuto un masso di cemento che ha spaccato il parabrezza della mia vettura, per fortuna senza sfondarlo. Io ho pensato solo a uscire subito dal viadotto - ha aggiunto il conducente del mezzo - poi ho chiamato le forze dell'ordine e ho verificato che nel masso c'è anche del polistirolo". 

La polizia stradale fa sapere che il controllo dell'Anas ha dato esito negativo.

Sulla segnalazione si sono messi al lavoro gli uomini dell’Anas (subito accorsi sul posto), mentre indaga il compartimento Polstrada di Pescara diretto da Silvia Conti.

L'architetto Enzo Di Vittorio, dell'Anas, conferma che "dai primi controlli non è emersa alcuna anomalia, ma compiremo comunque degli approfondimenti. Se c'è stato un distacco deve essere stato un distacco corticale - aggiunge Di Vittorio - quelle infrastrutture sono nuovissime e non presentano problemi di stabilità".

La notizia arriva in un momento di preoccupazione per lo stato delle infrastrutture abruzzesi, sulle quali si sono accesi i riflettori a livello nazionale, dopo il crollo del ponte Morandi di Genova. Solo qualche giorno fa, da alcuni documenti, pubblicati dal Centro in base ai quali il prefetto di Chieti Antonio Corona ha convocato d'urgenza Regione, Province di Chieti e Pescara, Comuni di San Giovanni Teatino e Chieti, Anas e Consorzio industriale, è emerso un rischio stabilità per il cavalcavia dell'asse attrezzato all'altezza del casello dell'autostrada A14 di Dragonara (Chieti).

Il cavalcavia da sei anni è interdetto al traffico, ma le sue condizioni sarebbero critiche e quindi con dei rischi anche per i mezzi che percorrono il raccordo sottostante.

Inoltre il vice sindaco di Pescara, Antonio Blasioli, ha scritto all'Anas proprio per avere chiarimenti e un quadro completo sulle condizioni dell'asse attrezzato e dei ponti della città, a seguito delle numerose sollecitazioni dei cittadini, che dopo questa notizia si sono detti ancor più preoccupati, commentando sui social una lunga serie di post di utenti impauriti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

INFRASTRUTTURE: CRESCE PREOCCUPAZIONE, RIFLETTORI PUNTATI SULL'ABRUZZO

L'AQUILA - Un'estate di apprensione in Abruzzo, una regione già fragile dal punto di vista idrogeologico e che, dopo la tragedia del crollo del ponte Morandi di Genova, è costantemente sotto i riflettori delle cronache nazionali... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui