CHIETI: TRUFFA A FINANZIARIE, SONO 42 I RINVIATI A GIUDIZIO

Pubblicazione: 27 gennaio 2019 alle ore 09:57

CHIETI - Una truffa da mezzo milione di euro, grazie a prestiti ottenuti dalle finanziarie attraverso un giro di aziende fantasma.

Aveva il cuore operativo in Abruzzo,  in provincia di Chieti la banda sgominata da un inchiesta della Procura di Chieti

Nei giorni scorsi la stessa procura ha presentato la richiesta di rinvio a giudizio: l'udienza preliminare, davanti al giudice Isabella Maria Allieri, è fissata il 17 aprile. Coinvolte 42 persone,  anche in Campania, Lazio e Marche.

Sette di loro 7 devono rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata e alla sostituzione di persona.

I prestiti venivano concessi dopo la sottoscrizione di un contratto che prevedeva la cessione del quinto dello stipendio. Ma, dopo il pagamento delle prime rate, i beneficiari non versano più un centesimo.

L'inchiesta è nata da una segnalazione di Poste italiane. I dipendenti dell'ufficio di Chieti Scalo, infatti, si sono insospettiti per il comportamento di alcuni clienti, quasi tutti provenienti dalla Valle Peligna e dal Napoletano.

I personaggi in questione, dopo aver aperto libretti postali e carte Postepay accreditando cifre irrisorie, tornavano dopo alcuni giorni e versavano assegni bancari con importi compresi tra i 20 e i 30mila euro.

Quindi, trascorsa la settimana prevista per ottenere la monetizzazione degli importi, si ripresentavano e chiedevano di riscuotere quelle somme in contanti. Quando gli operatori dicevano loro che non era possibile portare a termine l'operazione per la normativa antiriciclaggio, i clienti ritiravano parte degli importi in contanti e parte tramite l'emissione di vaglia circolari a nome di altri soggetti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui