CICLISMO: CICCONE VINCE GIRO APPENNINI;
ATTESA PER TAPPE ABRUZZESI GIRO D'ITALIA

Pubblicazione: 22 aprile 2018 alle ore 19:44

CHIETI  - L’abruzzese Giulio Ciccone, della Bardiani ha vinto la 79° edizione del Giro dell'Appennino, semiclassica italiana che si corre tra Liguria e Piemonte.

Un bel biglietto da visita, per il ciclista chietino, per il Giro d’Italia, che partirà il 4 maggio, e che in Abruzzo regalerà emozioni con la nona e decima tappa che attraverseranno il cuore del Gran Sasso. I dettagli delle de tappe saranno presentati nel palazzo del Consiglio regionale in piazza Unione a Pescara, nel corso della conferenza stampa a cui prenderanno parte il consigliere regionale Donato Di Matteo, l’assessore regionale al Turismo Giorgio D’Ignazio, l’assessore regionale allo Sport Silvio Paolucci, i sindaci, i presidenti delle Province delle località interessate e il fiduciario delle tappe abruzzesi per la Rcs, Maurizio Formichetti.

Tornando all'impresa di Ciccone: il ciclista di Chieti ha anticipato nel finale Amaro Antunes (Ccc) e Fausto Masnada (Androni Giocattoli), compagni di una fuga partita a 60 chilometri dall'arrivo di Genova.

Per Ciccone già protagonista di un ottimo Tour of the Alps, chiuso con il nono posto della classifica generale, è la prima vittoria importante in carriera dopo quella nella decima tappa del Giro d'Italia 2016.

Decisivi per il suo successo lo scatto sul Passo della Bocchetta, salita storica per il ciclismo italiano, e lo sprint a trecento metri dal traguardo dove Ciccone ha dimostrato di avere più gamba degli avversari.

Cresce l’attesa intanto da parte degli appassionati abruzesi e non solo per le tappe abruzzesi del Giro d’Italia 2018 che partirà il 4 maggio prossimo.

La nona tappa si correrà domenica 13 maggio da Pesco Sannita in Molise con arrivo a Campo Imperatore, la seconda cima più alta di questo giro.

Il percorso avrà una lunghezza di 224 chilometri quindi si tratta di una tappa decisamente lunga e “mossa”, contrassegnata dagli stessi organizzatori del Giro con una difficoltà di 3 stelle (su un massimo di 5).

Tre saranno i Gran premi della Montagna di giornata, posizionati a Roccaraso, a Calascio e all’arrivo.

Lunga l’ascesa finale verso Campo Imperatore con circa 45 chilometri di lunghezza, intervallati da un falsopiano.

La provincia di Pescara verrà attraversata nei territori di Popoli e Bussi sul Tirino, ossia tra il primo e il secondo Gran Premio della Montagna di giornata.

Al termine della tappa di domenica ci sarà la giornata di riposo 

Martedì 15 maggio sempre dall’Abruzzo, partirà la tappa numero 10.

Partenza da Penne, direzione Farindola, Rigopiano, e Fonte della Creta. Poi giù verso Teramo, Rocca di Civitella e Villa Lempa per proseguire per Ascoli Piceno. Arrivo a Gualdo Tadino in Umbria.

Sarà una delle tappe più lunghe del Giro, di ben 239 chilometri.

Da sottolineare il passaggio dei ciclisti a poca distanza dai resti dell’Hotel Rigopiano di Farindola, travolto da una slavina a gennaio 2017 con 29 vittime, e in alcuni dei paesi facenti parte del cratere del terremoto dell’estate 2016.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui