CINEMA: SUCCESSO PER LO STAGE A ROMA DEGLI ALUNNI AQUILANI DEL 'D'AOSTA'

Pubblicazione: 09 gennaio 2017 alle ore 12:28

L’AQUILA - Nei giorni 13, 14 e 15 dicembre 2016, nove alunni dell’istituto Superiore "Amedeo d’Aosta" dell'Aquila, accompagnati dalla professoressa Maria Teresa Falzini, hanno seguito a Roma uno stage sulle tecniche cinematografiche.

Il corso si è tenuto presso gli studi di Cinecittà 3 dove gli studenti hanno seguito lezioni sul green screen, sulla fotografia e sui costumi, sulla regia, la produzione e la realizzazione di storyboard, insieme a professionisti del settore come Marcello Mazzilli, Andrea Protani, Sergio D’Offizzi, Gianna Gizzi, Fabrizio Muscia e Francesco Grant.

“Una esperienza con alta valenza formativa, inserita nel contesto dell’alternanza scuola-lavoro e che trova le sue radici in precedenti progetti della stessa natura, conclusi con la realizzazione di video-clip realizzati grazie all’intervento e alla guida della professoressa Falzini - si legge in una nota -. Anche per quel che riguarda lo stage a Cinecittà, è stato realizzato un video che sintetizza i momenti e le esperienze significative vissute dai ragazzi”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui