CIRCOLO TENNIS L'AQUILA: LAVORI PER 400 MILA EURO,
''NASCERA' UNA CITTADELLA DELLO SPORT IN CENTRO''

Pubblicazione: 03 ottobre 2017 alle ore 12:29

Alessandro Piccinini, Ezio Rainaldi e Pierpaolo Pietrucci
di

L’AQUILA - Con i fondi dell'Unione europea, nel centro storico dell'Aquila nei prossimi anni prenderà forma una vera e propria “cittadella dello sport”. Punto di partenza, la riqualificazione del verde e degli spazi di aggregazione sportiva del “Circolo tennis dell’Aquila Peppe Verna”, storica struttura con 87 anni di storia.

I lavori prevedono la creazione di una “club house”, l’abbattimento delle barriere architettoniche, una maggiore fruibilità dei 6 campi presenti e il miglioramento energetico dell’area sportiva comunale.

Ammontano a 400 mila euro i fondi messi a disposizione dalla Regione Abruzzo, provenienti dalla riprogrammazione delle economie maturate dai ribassi d'asta sui progetti del programma attuativo regionale del Fondo europeo di sviluppo e coesione (Par-Fsc) 2007-2013: verranno erogati in favore del Comune dell’Aquila, in un’ottica di rilancio del complesso sportivo e dell’intera area.

Questa mattina la presentazione del progetto, alla presenza del consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, dell’assessore comunale allo Sport Alessandro Piccinini, del presidente del Circolo, Ezio Rainaldi, e del direttore generale della Regione, Vincenzo Rivera, oltre ai soci e ai dipendenti che lavorano nel complesso sportivo.

Nello specifico gli interventi prevedono un percorso per le carrozzine lungo tutta l’area dei campi, sia i 4 al coperto, sia i 2 esterni, ingressi che facilitino l’entrata anche a persone affette da disabilità, la creazione di una “Club House”, non solo per i soci, ma per tutta la cittadinanza, che possa diventare un centro giovanile di aggregazione, o un luogo dove poter trascorrere una giornata guardando un incontro in tv.

Inoltre verranno eseguiti lavori sugli impianti per renderli a risparmio energetico e maggiormente “green”, e poi si passerà a una riqualificazione del verde circostante, attraverso un percorso benessere.

“Il Circolo tennis è da sempre un punto importante di aggregazione non solo sportiva, ma soprattutto sociale della città - ha dichiarato Pietrucci, che ha rivendicato la paternità del progetto in Regione - Si tratta di una base solida per un rilancio che possa valere anche nei prossimi anni, raggiungendo grandi risultati”.

Pietrucci ha ringraziato, "oltre ai soci, ai maestri e ai componenti del Cda del Circolo che in tempi di scarsità di risorse ne hanno portato avanti l’attività con oculatezza, il presidente Luciano D’Alfonso e i componenti della Giunta regionale, in primis Giovanni Lolli, per avere raccolto la sollecitazione di avviare un intervento che contemplerà la complessiva riqualificazione, l’eliminazione delle barriere architettoniche e l’efficientamento energetico".

"Con l’assessore Piccinini stiamo immaginando un masterplan che si potrà mettere a punto con l’Università per valorizzare lo splendido complesso che comprende anche la piscina, il palazzetto e lo stadio, ma crediamo che vada fatto anche un lavoro simile a scala più grande per mettere a sistema tutto il patrimonio impiantistico dell’Aquila, oggi credo unico in Italia - ha aggiunto - una sorta di Piano regolatore degli impianti sportivi, per ottimizzarne e ridurne i costi di gestione”.

Pietrucci ha inserito il finanziamento dell’intervento per il Circolo all’interno di una strategia che ha portato avanti per le infrastrutture in grado di servire lo sviluppo turistico, ricreativo e sportivo del territorio, elencando le risorse per le vie ferrate del Gran Sasso disposte assieme al vice presidente Lolli (2,5 milioni), per la pista ciclabile polifunzionale della Valle dell’Aterno e la rete ciclabile connessa (22 milioni), per il sostegno all’impiantistica dei Comuni dell’Altopiano delle Rocche (oltre 10 milioni).

Per il Comune dell’Aquila era presente Piccinini, che ha sottolineato che “in questa zona, oltre al Circolo, ci sono lo stadio Fattori e la piscina comunale, con le numerose attività che la caratterizzano, dunque, dopo la riqualificazione di questo complesso, già eccezionale centro strategico a livello aggregativo, con una storia importante, che vive nel cuore della città, verrà a crearsi una vera e propria Cittadella”.

Poi l’assessore ha spiegato cosa bisogna fare per migliorare alcuni settori chiave dell’Aquila: “Come Comune siamo pronti a dare una priorità assoluta a questo progetto e a tutte le idee innovative che, se portate avanti in maniera intelligente, funzionano - ha promesso - Per evitare disastri, bisogna fare una mappatura delle strutture sportive presenti sul territorio, quelle funzionanti e quelle in decadimento, degli studi di gestibilità e avviare un percorso che possa dirsi virtuoso”.

“Il progetto presentato oggi è frutto di un lavoro intenso - ha spiegato Rivera - Abbiamo preferito aspettare, sarebbe stato possibile inserire i lavori al Circolo già nella programmazione di luglio, per avere maggiore certezza che i soldi fossero spendibili praticamente da subito”.

Molto soddisfatto il presidente Rainaldi: “È stato fatto un ottimo lavoro da parte di tutte le Istituzioni interessate; voglio ringraziare in particolare il consigliere Pietrucci che ha avuto una grande sensibilità e ha capito immediatamente il modo giusto per  intervenire in modo efficace e veloce”, ha commentato.

Infine il presidente del Circolo ha voluto sottolineare l’importanza di lavorare in squadra. “Le cose si ottengono sempre quando si lavora in sinergia, i soci e tutte le persone che lavorano in questi spazi, 12 e con il bar e ristorante circa 20, lavorano come una squadra - ha detto - Questo è un esempio di come si possa aiutare L’Aquila, facendo ripartire l’economia e creando opportunità, rialzandosi dai momenti difficili che il terremoto ha segnato, insieme si vince sempre”.

A suo dire il Ct è stato gestito con “il cuore e la passione, non siamo mai stati tra quelli che hanno pensato di farlo chiudere. È la casa di scuole di tennis di tutte le età e la cui qualità di lavoro è testimoniata dalla vittoria, per due anni consecutivi, della Coppa Abruzzo - ha concluso Rainaldi - L’ambizione è ricreare quel centro sportivo che tanti ci invidiano, oggi riconosciuto primo in Abruzzo e tra i più belli d’Italia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui