COMMERCIO: DOPO MANTOVA, ANCHE A CHIETI IL PROGETTO ''AFFITTI RINEGOZIATI''

Pubblicazione: 12 luglio 2017 alle ore 20:05

Corso Marrucino a Chieti

CHIETI - Si chiama 'affitti rinegoziati' il progetto di Confcommercio Federmoda che dopo Mantova vede Chieti e provincia come la seconda realtà italiana in cui verrà sperimentato. 

In sostanza grazie ad un'intesa che vede insieme negozianti, proprietari degli immobili in cui si svolge l'attività commerciale, Cofidi e Ubi Banca - Carichieti, i proprietari accordano agli affittuari uno sconto del 20% sui canoni di affitto ricevendo in cambio il pagamento anticipato degli affitti per due anni. 

L'operazione viene finanziata attraverso un prestito erogato dalla banca ad un tasso del 3%: prestito a sua volta garantito dal Cofidi. 

"Questo progetto è una risposta - ha detto Renato Borghi, presidente di Federmoda e vicepresidente nazionale di Confcommercio presentando l' iniziativa - abbiamo pensato di mettere insieme le esigenze dei commercianti che possono ridurre il canone d'affitto e l'esigenza dei proprietari immobiliari. Girando per le città ho visto anche a Chieti che ci sono tanti negozi sfitti. 

Noi facciamo una proposta che dà risposte tanto al commerciante quanto al proprietario con l'intervento della banca che finanzia e del consorzio Fidi che garantisce: pensiamo che sia una proposta intelligente. Un canone più basso per i commercianti, un'anticipazione di due anni di affitto per il proprietario credo che sia un vantaggio per entrambi ma soprattutto è un vantaggio per l'amministrazione comunale perché i negozi sono quelli rendono vivibile la città, la tengono pulita e decorosa, garantiscono relazioni sociali di cui in questo momento c'è grande bisogno perchè c'è anche tanta solitudine nelle persone".

"Penso - ha concluso Borghi - che le amministrazioni attente vogliano preservare questo patrimonio, soprattutto dei negozi storici, quelli tradizionali che sono il vero patrimonio di identità e di valore culturale che le grandi insegne e le grandi catene non possono garantire".

Tutte le sedi di Confcommercio di Chieti e provincia, ha annunciato la presidente Marisa Tiberio, da domani apriranno sportelli per fornire tutte le informazioni.

"Noi ci aspettiamo di veder riempiti gli spazi vuoti ci aspettiamo - ha detto Tiberio - che le amministrazioni comunali abbiano la volontà politica di aderire a questo progetto perché comunque è un segnale di solidarietà e di vicinanza nei confronti di una categoria che ormai è in ginocchio. Ci aspettiamo che le nostre città non continuino a spegnere le luci delle proprie attività commerciali perché non dobbiamo dimenticare che ogni vetrina che si spegne è un pezzo di città che muore".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui