• Abruzzoweb sponsor

COMUNE PESCARA: MAGGIORANZA LITIGA SU PISTA CICLABILE, OPPOSIZIONE, ''CENTRODESTRA ALLO SBANDO''

Pubblicazione: 04 febbraio 2020 alle ore 13:50

PESCARA - La pista ciclabile fa sbandare la maggioranza di centrodestra di Carlo Masci al Comune di Pescara. 

Nell'occhio del ciclone  dell'assessore alle Opere pubbliche Luigi Albore Mascia, ex primo cittadino e di Forza Italia, che ha annunciato l'avvio dei lavori  della  contestata e discussa pista ciclabile in via della Pineta e via Luisa D'Annunzio. Il progetto era stato approvato dall'ex amministrazione di centrosinistra di Marco Alessandrini ed era stato contestato dal centrodestra cittadino per la questione della cancellazione dei posti auto che avrebbe provocato danni ai residenti e soprattutto ai commercianti della zona.

E infatti non si è fatta attendere la dura reazione, all'interno del suo stesso partito del consiglieri comunali Ivo Petrelli, Alessio Di Pasquale e Claudio Croce

“Le opere pubbliche si fanno nell’interesse e a tutela del territorio, non contro la città. L’attuale progetto di realizzazione della pista ciclabile di via della Pineta è semplicemente sbagliato: è impensabile oggi cancellare 45 posti auto proprio nell’unico tratto su cui insistono 25 attività commerciali che sono la linfa vitale del quartiere e della sua economia.
 Musica per le orecchie dell'opposizione di centrosinistra.

"Sono bastati pochi mesi di governo perché scoppiassero le tensioni dentro i partiti di centrodestra. Se la maggioranza dei consiglieri di Forza Italia ricorre ad appelli pubblici per sconfessare l'ex sindaco Luigi Albore Mascia, oggi assessore alla mobilità, vuol dire che le tensioni sono ormai fuori controllo", denunciano i consiglieri comunali Marinella Sclocco, Stefania Catalano, Giacomo Cuzzi, Piero Giampietro, Francesco Pagnanelli, Giovanni Di Iacovo e Mirko Frattarelli

"Dopo la guerra dentro Fratelli d'Italia e la guerra fra la Lega e il sindaco Masci, mai risolte, ora scoppia una nuova guerra che rischia di bloccare la città" spiegano i consiglieri comunali del centrosinistra "sul futuro delle piste ciclabili e della mobilità. In attesa del ring, si fermano i cantieri e il Comune, ovvero i cittadini, rischia di pagare penali salate. La giunta Masci si rivela debole, precaria, in balia delle guerre interne, senza una visione della città".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui