CONSIGLIO REGIONALE: DI PANGRAZIO, ''MAGGIORANZA RECUPERA COESIONE''

Pubblicazione: 12 luglio 2017 alle ore 13:33

Giuseppe Di Pangrazio

L'AQUILA - "Quando la maggioranza si confronta sui contenuti che interessano i cittadini abruzzesi ritrova la sua coesione e riesce ad esprimere provvedimenti che migliorano la situazione della Regione Abruzzo".

Questo il commento del presidente del Consiglio Giuseppe Di Pangrazio che ha aggiunto, "nella seduta di ieri abbiamo dato dimostrazione che l’azione del governo regionale è salda ed ancorata ai temi che interessano gli abruzzesi".

"Certo - ha spiegato ancora - va riconosciuto che alcuni provvedimenti sono stati approvati anche grazie al contributo di una parte della minoranza, che ha lavorato bene e costruttivamente sia in Commissione che in Consiglio, apportando in alcuni casi modifiche migliorative ai testi della maggioranza, in altri casi proponendo norme importanti che il Consiglio regionale ha riconosciuto come tali".

"Come ho avuto modo di dichiarare, è sui temi e sulle proposte in favore degli abruzzesi che questa maggioranza deve ritrovare il filo conduttore della sua azione politica, discutendo nel merito e facendo sintesi delle varie posizioni. Se si abbandona questa linea, il confronto si sposta sulle rivendicazioni personali e su questo terreno aumentano soltanto le divisioni e la distanza dai cittadini".

Di Pangrazio ricorda inoltre come nella seduta di ieri siano stati approvati importanti provvedimenti legislativi, "a partire dal rilancio e dalla valorizzazione dell’aeroporto d’Abruzzo, che resta l’infrastruttura di riferimento regionale, la più importante che abbiamo insieme al porto di Ortona, oltre ad essere uno straordinario veicolo di promozione turistica a disposizione di tutto l’Abruzzo e non solo dell’area Pescara- Chieti".

"È stato anche rifinanziato un importante settore come il trasporto pubblico locale, così come abbiamo previsto le somme necessarie per far fronte ai maggiori oneri derivanti dal rinnovo contrattuale del settore autoferrotranvieri. Importante la norma per il rilancio dei centri di ricerca regionali che, tramite un emendamento di cui sono firmatario ed è stato approvato all’unanimità, fissa lo stanziamento di 450 mila euro in favore degli stessi. Su questo settore - aggiunge Di Pangrazio - da tempo siamo impegnati personalmente e con il presidente D’Alfonso a far si che la nostra regione possa dotarsi di un unico organismo regionale di ricerca, salvaguardar dando il patrimonio di professionalità esistenti".

Lunedì 17 luglio, annuncia, "dovrebbe esserci un primo incontro per discutere della fase di rilancio dei centri di ricerca anche al fine di evitare la loro liquidazione. Tra gli altri provvedimenti infine mi preme segnalare il contributo pari a 215 mila euro in favore del Parco Sirente Velino per ristorare gli agricoltori che hanno subito danni dalla fauna selvatica all’interno del perimetro dell’area protetta - conclude - Per l'esito ottimale della seduta, voglio esprimere riconoscenza per il lavoro svolto dai Presidenti delle Commissioni Berardinetti e Di Nicola ed a quei consiglieri di maggioranza e minoranza che con il loro contributo hanno permesso di svolgere un Consiglio regionale produttivo per gli abruzzesi".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui