• Abruzzoweb sponsor

CONTROLLI IN RISTORANTI DELLA COSTA: SEQUESTRI E SANZIONI, UN DENUNCIATO

Pubblicazione: 21 febbraio 2020 alle ore 21:47

VASTO - Illeciti di natura penale ed amministrativa in diversi ristoranti di Vasto con sanzioni a titolari e gestori per diverse migliaia di euro a causa di violazioni per tracciabilità del prodotto e, cosa ben più grave, si è accertato che alcuni ristoratori detenevano datteri di mare verosimilmente destinati alla somministrazione in sala.

Questa mattina il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Ortona, ha condotto una regolare attività di controllo sulla filiera della pesca al fine di tutelare la salute dei consumatori e verificare il rispetto delle norme in materia di tracciabilità e rintracciabilità del prodotto ittico.

I militari hanno controllato vari ristoranti: in particolare è stata redatta una notizia di reato a carico del trasgressore, che è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria, mentre il prodotto, per un totale di circa un chilo, è stato sequestrato e distrutto.

Al di là della protezione del dattero di mare (Lithophaga lithophaga), la pesca di questo mollusco bivalve è severamente vietata dalla legge per motivi ben più importanti.

Molti ignorano gli incalcolabili danni ambientali che un solo pescatore di datteri produce sul fondale marino roccioso con la sua attività illecita.

Per prelevare i datteri è necessario frantumare la roccia in cui il bivalve scava dei fori dove vive nascosto. Lo strato superficiale degli scogli sommersi viene distrutto a martellate, e ogni animale o vegetale insediato sulla roccia è destinato a soccombere. Si parla di una vera e propria desertificazione delle scogliere sommerse che permangono in uno stato impoverito, con valori di biodiversità molto bassi.

I controlli sulla filiera ittica continueranno anche nei prossimi giorni, fa sapere la Capitaneria di porto, per verificare la corretta tracciabilità ed etichettatura dei prodotti della pesca, e il divieto di pesca di specie protette e di esemplari sottomisura, a tutela del consumatore e delle risorse ambientali marine.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui