• Abruzzoweb sponsor

CONVITTO NAZIONALE L'AQUILA: STANZIAMENTO STRAORDINARIO MINISTERO, SCONGIURATA CHIUSURA

Pubblicazione: 17 luglio 2019 alle ore 15:08

L'AQUILA - "Il Convitto nazionale non chiuderà”. A dare l’annuncio è il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“Il ministero dell’Istruzione formulerà uno stanziamento straordinario, a valere sui fondi per il diritto allo studio, per attivare borse di studio a favore di ragazze e ragazzi che si iscriveranno all’istituto. L’intervento garantirà la sopravvivenza di uno dei più antichi e prestigiosi enti di formazione  di questa terra”.

La legge prevede infatti un minimo di 40 iscritti convittori, ovvero a pensione completa, che mangiano,studiano e dormono nella struttura, oppure 30 convittori e non meno di 20 semi-convittori, che vanno via il pomeriggio e non pernottano.

Oggi il Convitto aquilano ha 20 convittori e 13 semi-convittori. Il calo degli iscritti è cominciato da  quando il Convitto è dislocato in periferia, via Pasquale Ficara, vicino l'ospedale, in un Musp, struttura scolastica prefabbricata realizzata dopo il sisma. Dopo che la sede storica di corso Umberto ha riportato gravissimi danni, nella notte del 6 aprile 2009, con tre vittime sotto le macerie.  E la ricostruzione degli ampi spazi di proprietà dell'ente Convitto, non sono ancora cominciati. 

“La notizia mi è stata comunicata ufficialmente nella serata di ieri dai responsabili del ministero a seguito della serrata interlocuzione dei giorni scorsi. – spiega il primo cittadino – Ora la palla passa alla dirigente scolastica del Cotugno che ha il compito di interfacciarsi con le strutture centrali del dicastero per finalizzare il lavoro svolto dal Comune finora”.

“Un ringraziamento personale, e a nome della municipalità, va al ministro per l’istruzione, Marco Bussetti, con il quale ho avuto uno scambio formale per individuare la soluzione e che si è attivato tempestivamente per risolvere questa emergenza cittadina. Riconoscenza da estendere anche a tutti gli organi centrali, regionali e locali del Miur, che continuano a dimostrare grandissima attenzione, vicinanza e disponibilità nei confronti della comunità aquilana. Sentimenti testimoniati dalle attività promosse in occasione dell’anniversario del sisma del 6 aprile e dell’iniziativa Futura L’Aquila, che ha coinvolto migliaia di studentesse e studenti provenienti da ogni parte d’Italia, animando il cuore della nostra città”.

Interviene sulla vicenda anche la parlamentare Pd Stefania Pezzopane.

“Sono stati gli studenti, i nostri ragazzi, la dirigente scolastica Maria Chiara Marola, la Cgil ed i dipendenti del Convitto a suonare la sveglia alle dormienti istituzioni cittadine e regionali. Diamo a Cesare quello che è di Cesare. Loro vanno ringraziati, con il cuore. Ritengo che il primo segnale di attenzione del Ministro sia apprezzabile, ma non la soluzione vera, definitiva e utile per costruire il futuro. Forse con la soluzione borse di studio, si tampona, ma a mio giudizio occorrre una deroga e l’immediato avvio dei lavori per la nuova sede. Inoltre occorre un approccio lungimirante sulla questione giovanile. Perché di questo stiamo parlando. Come sempre continuerò a fare la mia parte,nella speranza che il Ministro risponda presto alla mia interrogazione, presentando una soluzione vera in un quadro organico ed a lunga gittata, che vada oltre il cerotto d’emergenza".

Esulta anche  Francesco De Santis, capogruppo della Lega in consiglio comunale a L'Aquila. 

"Il Convitto Nazionale non chiuderà, e questo è un altro grande risultato che quest'amministrazione ottiene per L'Aquila. Con lo stanziamento straordinario, che il Ministero dell'Istruzione formulerà per attivare borse di studio a favore di ragazzi e ragazze che si iscriveranno all'Istituto, verrà garantita la sopravvivenza del Convitto Nazionale "D. Cotugno". Un impegno che la Lega e l'amministrazione tutta aveva assunto nei giorni scorsi e che, grazie particolarmente al lavoro del Sindaco Pierluigi Biondi, si è concretizzato con la possibilità di finanziare, forti del contributo dedicato del Ministero, borse di studio per tutti gli studenti che sceglieranno L'Aquila come mèta per i propri studi liceali. Adesso l'ultimo sforzo bisognerà che lo faccia la Dirigenza del Convitto Nazionale, guidata da docenti capaci e professionali: raggiungere il numero adeguato di studenti, garantendo un'offerta di qualità ed approfittando dell'opportunità di una borsa di studio dedicata agli studenti che sceglieranno di iscriversi alla struttura". "Un grazie sincero - conclude il Capogruppo leghista - al nostro ministro dell'Istruzione Marco Bussetti, da sempre attento alle esigenze e alle difficoltà del Capoluogo d'Abruzzo". 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui