• Abruzzoweb sponsor

CORONAVIRUS: COLDIRETTI, ''STOP ALLE SPECULAZIONI SUL LATTE''

Pubblicazione: 25 marzo 2020 alle ore 11:05

ROMA - Stop alle speculazioni sul latte in piena emergenza coronavirus. 

Lo chiede la Coldiretti, nel denunciare che mentre ogni giorno arrivano dall'estero 5,7 milioni di litri con cisterna o cagliate congelate low cost di dubbia qualità, alcune aziende di trasformazione cercano di tagliare i compensi agli allevatori con la scusa della sovrapproduzione.

È quanto emerge da un'analisi della Coldiretti, sulla base dei dati del ministero della Salute relativi ai primi 15 giorni di marzo sui flussi commerciali dall'estero in latte. Basti pensare che nell'ultima settimana di rilevazione sui consumi su dati Iri, gli acquisti di latte da parte delle famiglie sono aumentati del 47%, come anche quelli dei formaggi, dalla mozzarella (+35%) al Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+38%).

"Chiediamo di rendere pubblici gli elenchi dei caseifici che importano latte e cagliate dall'estero e vogliono abbassare le quotazioni di quello italiano", afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini, nel giudicare "insostenibili le richieste di riduzione del prezzo pagato agli allevatori proprio mentre i supermercati vengono presi d'assalto e nelle stalle si continua a mungere per garantire produzioni e rifornimenti nelle dispense degli italiani".

Occorre evitare che i comportamenti scorretti di pochi caseifici compromettano il lavoro della maggioranza, sottolinea la Coldiretti, nel chiedere che "chi approfitta della situazione di emergenza venga escluso dai fondi previsti per sostenere il comparto agroalimentare come gli aiuti agli indigenti". 

In gioco c'è il futuro di un settore che produce ogni anno oltre 12 milioni di tonnellate di litri di latte di mucca, grazie ai 30 mila allevamenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui