• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

CRISI COMMERCIO AD AVEZZANO, ''NESSUN SOSTEGNO A CHI CHIUDE BOTTEGA''

Pubblicazione: 24 febbraio 2017 alle ore 15:36

AVEZZANO - “Lo Stato mette a disposizione “ammortizzatori sociali” solo ed esclusivamente per la persona fisica dipendente, ma nulla prevede per il piccolo e medio imprenditore, commerciante, artigiano che, trovandosi in difficoltà, o addirittura già in stato di insolvenza, è costretto a chiudere e a rimanere a casa”.

A farlo osservare con rabbia è il presidente di confesercenti di Avezzano Domenico Venditti, nel lanciare l'allarme sulle recenti chiusure di attività commerciali nel centro di Avezzano. Purtroppo sono anni ormai che lo scenario è molto critico: la crisi economica, le liberalizzazioni e il caro affitti stanno svuotando infatti la città marsicana di negozi e botteghe. La Confesercenti si è attivata più volte, confrontandosi con l’amministrazione comunale, al fine di cercare di invertire una tendenza negativa che ormai dura da troppo tempo e che sta portando ad una situazione disastrosa. E lunedì prossimo 27 febbraio alle ore 16,  l’assessore Fabiana Marianella, ha convocato le associazioni proprio per parlare di crisi del commercio. 

"Ben venga e per fortuna - spiega Venditti - che ci sono forme di assistenza al lavoratore dipendente che ha perso il posto di lavo: come la cassa Integrazione, disoccupazione o Naspi come si chiama adesso. Ma perché un imprenditore non ha invece nessuna tutela?  Se si esclude l’indennizzo per cessata attività, la cosiddetta rottamazione della licenza per i commercianti in crisi, vincolata pero ad un elevato limite d’ età, 57 anni per le donne e 62 per gli uomini, nulla è stato mai previsto per l’imprenditore che chiude un’attività. E questo purtroppo avviene sempre più spesso e riguarda persone ancora giovani. Chiederemo ai responsabili Nazionali della Confesercenti di farsi carico di questa problematica, aprendo una vertenza con Governo e Parlamento. ” 

"Ovviamente saremo presenti - conclude Venditti -  il  ribadiremo quelle che sono le idee per rilanciare i centri urbani ed evitare, ove possibile la loro desertificazione ed insisteremo con l’Amministrazione Comunale per mettere in campo interventi decisivi e concreti".
  



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui