CROLLA CONTROSOFFITTO
AEROPORTO D'ABRUZZO, POLEMICHE

Pubblicazione: 10 maggio 2017 alle ore 20:58

L'ingresso dell'Aeroporto d'Abruzzo a Pescara

PESCARA - Il controsoffitto della stanza della polizia di Stato all'Aeroporto d'Abruzzo, a Pescara, è crollato ieri.

I calcinacci hanno ricoperto scrivanie e faldoni, ma non c'è stato nessun ferito.

Intanto, la connessione internet per gli addetti ai voli è stata staccata per bollette non pagate, costringendo gli stessi addetti ad agganciarci alla rete di una stazione di servizio.

Per Armando Foschi di Pescara Mi Piace,"La Saga dirà che si tratta di un incidente imprevedibile, ma intanto ieri la stessa Saga ha fatto di tutto per non far trapelare l’accaduto. In realtà, stando alle rivelazioni degli stessi dipendenti della Società, si tratta di un incidente più che prevedibile in un’aerostazione dove da anni non viene più fatta manutenzione e chi si occupava dei controlli di routine alle infrastrutture sembra sia stato declassato alle semplici mansioni di operaio ordinario e privato delle sue pregresse funzioni specifiche". 

"Ma quel crollo - polemizza Foschi in una nota - è solo l’ultima ciliegina sulla torta di uno scalo aeroportuale dove esattamente un mese fa un aereo Alitalia rimase a terra per una gomma bucata, non disponendo la Saga di personale addetto al cambio delle gomme. Appena lo scorso 5 maggio l’aerostazione è andata in tilt perché è saltata la rete internet. 

Anche in questo caso, dirà la Saga, evento imprevedibile.

E invece è assolutamente prevedibile che, se non paghi le bollette, la rete internet ti venga staccata, ed è quanto accaduto a Pescara".

IL RESTO DELLA NOTA

Superficialità, incapacità amministrativa e assenza di manutenzione da parte dell’attuale governance di Saga, la società che gestisce i servizi a terra, sta provocando una débacle senza limiti mettendo sempre più a rischio i servizi dello scalo, dove la stessa Saga cerca inutilmente di coprire i continui disagi che si stanno verificando. 

Gli agenti della polizia di Stato una volta arrivati, hanno trovato le proprie stanze completamente inaccessibili, ovvero inagibili. 

Una volta aperta la porta, con molte difficoltà e vincendo un’anomala resistenza interna, gli addetti hanno trovato il disastro. Probabilmente nel cuore della notte i lastroni del controsoffitto si sono staccati precipitando su scrivanie, sedie, armadi, sui faldoni accatastati sui tavoli e sul pavimento, lasciando cavi e fili penzoloni e scoprendo, praticamente, le travi del solaio sovrastante oltre che la muratura in forati, oggi esposta in bella evidenza. 

Il crollo del contro soffitto nelle stanze occupate dalla polizia, che, se fosse avvenuto di giorno, avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi, pone degli inquietanti interrogativi sulle condizioni infrastrutturali del resto dell’aerostazione, e chiediamo alla Saga di rendere noti i planning inerenti controlli e manutenzione del complesso, ordinari e straordinari.

Inoltre chiediamo di sapere chi sia il responsabile della sicurezza all’interno dello scalo, e quali siano le condizioni in cui oggi è costretto a lavorare il personale tutto della Saga”.

LA RISPOSTA DELLA SAGA, "DA FOSCHI FALSE ILLAZIONI"

Ancora una volta, la Saga si vede costretta a dover confutare le false illazioni propugnate da Armando Foschi nei confronti dell’attività svolta dai propri operatori aeroportuali, evidenziando, peraltro, scarsa conoscenza dei meccanismi di funzionamento del mondo del trasporto aereo. 

Il richiamo infatti, ad una presunta carenza della Saga non in grado di sostituire la ruota di un aeromobile Alitalia, è fuorviante atteso che le società di gestione aeroportuale non sono abilitate all’effettuazione di interventi tecnici su aeromobili. 

Stessa considerazione vale per l’interruzione della linea internet che è stata determinata da un problema avvenuto sulla rete fisica del gestore telefonico e che nulla ha a che fare con presunti ritardi di pagamento delle utenze. 

La Saga è oggi una società risanata finanziariamente e dunque in grado di far fronte ai propri impegni. 

Peraltro, le operazioni di imbarco sono state svolte regolarmente e solo per un volo si è dovuto ricorrere ad una parziale procedura manuale messa in atto dai dipendenti Saga perfettamente addestrati. 

Dunque, non vi sono stati disagi ai passeggeri poiché i voli sono partiti regolarmente. 

Infine, la caduta di alcuni pannelli del controsoffitto, che non ha causato danni a persone o cose, non è stata assolutamente nascosta visto che sono intervenuti tempestivamente i Vigili del Fuoco, i quali dopo l’opportuna verifica tecnica hanno dichiarato che non sono emersi segni di ulteriori cedimenti in atto ed hanno ripristinato l’accessibilità ai locali. 

La Saga si è subito attivata per analizzare l’accaduto e per individuare le ragioni tecniche che hanno determinato l’evento. 

Nulla a che fare, quindi, con aspetti legati alla manutenzione che viene regolarmente svolta dalla società secondo un piano che in parte è attuato anche con l’utilizzo di personale interno addestrato. 

La continuativa ricerca da parte di Armando Foschi di gettare cattiva luce sulle attività svolte quotidianamente dal personale della Saga non può più essere tollerata e la società si riserva di attivare in sede legale tutte le iniziative a salvaguardia della propria onorabilità e di quella del proprio personale. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui