CROLLO PONTE GENOVA: ABRUZZESE FERITA ANCORA RICOVERATA IN CHIRURGIA

Pubblicazione: 06 settembre 2018 alle ore 12:23

TRIESTE - È rientrata a Trieste nella notte Rita Giancristofaro, la donna rimasta ferita nel crollo del ponte Morandi di Genova.

Lo comunica la direzione generale dell'Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (Asuits).

Nel crollo la donna aveva riportato gravi lesioni ed era stata ricoverata all'ospedale Galliera di Genova.

La 41enne, agente immobiliare di origini lancianesi, il 14 agosto Giancristofaro si stava dirigendo nel capoluogo ligure per visitare l'Acquario assieme al suo compagno, Federico Cerne, anche lui rimasto ferito.

Nella notte, verso l'1,30, la donna è giunta all'Ospedale Cattinara di Trieste con l'eliambulanza del Servizio sanitario regionale.

Attualmente è ricoverata nel Dipartimento ad Attività integrata di Chirurgia per proseguire le cure. Il compagno era rientrato in città un paio di giorni fa. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

CROLLO PONTE MORANDI: STABILE LA LANCIANESE RICOVERATA, ''SIAMO FIDUCIOSI''

di Azzurra Caldi
LANCIANO - "Le prime 48 ore sono quelle che contano, come medico e per rispetto della famiglia preferisco mantenermi cauto con le considerazioni, ma siamo fiduciosi". Così il sindaco di Lanciano Mario Pupillo, aggiorna Abruzzoweb sullo... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui