D'ALFONSO E QUERELE: SINDACALISTA CERASI, ''TEMERARIE, NO A RISARCIMENTI''

Pubblicazione: 11 novembre 2017 alle ore 17:26

Luciano D'Alfonso

PESCARA - No alle "querele temerarie" piuttosto "azioni penali contro presunte diffamazioni".

Lo scrive in una nota Ezio Cerasi, della Giunta esecutiva della Federazione nazionale della stampa italiana, il sindacato dei giornalisti, rivolgendo un "invito al presidente della Regione, Luciano D'Alfonso, molto attento ai principi democratici della libertà di critica", richiamati in un suo intervento sui media.

Cerasi interviene sulla questione delle azioni civili che lo stesso D'Alfonso ha riferito di aver avviato nei confronti di quattro persone.

"L'offensiva del presidente - afferma nella nota Cerasi - rischia di finire nella casistica delle querele temerarie".

"Innanzitutto due premesse, per fugare ogni equivoco - sottolinea il sindacalista Fnsi - la diffamazione è un reato grave e va sempre perseguito; nessuno deve o può sottovalutare i danni provocati alle persone da notizie o affermazioni false, scorrette per incuria o malafede".

"Le perplessità riguardano la scelta dell'azione civile con richiesta di risarcimento danni (anche con tanti zeri) - prosegue Cerasi - che risulta più vantaggiosa per il querelante e genera il sospetto di intento intimidatorio".

"In molti Paesi più attenti alla libertà di stampa - conclude Cerasi - le querele temerarie sono residuali perché l'avvio di un procedimento giudiziario è condizionato dal versamento di una cauzione (la metà di quanto richiesto come risarcimento) e in caso di accertata temerarietà la somma spetta al querelato".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

INCHIESTE D'ALFONSO: ''NON VEDO L'ORA CHE SIA ACCERTATA LA VERITA'''

PESCARA - "Non vedo l'ora che ci siano momenti di accertamento della verità, da quelli riguardanti Pescara Pescara, o come si dice Pescaraporto, a quelli riguardanti le vicende aquilane o a quella riguardante quella specie di... (continua)

D'ALFONSO E QUERELE: ORDINE GIORNALISTI, ''TOLLERANZA ZERO? MEGLIO''

L’AQUILA - “Noi cronisti non ci poniamo il problema se i politici ci tollerano o meno, anzi, se non ci tollerano è un successo”. Così il presidente dell’ordine dei giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta, a margine della conferenza... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui