• Abruzzoweb sponsor

DANNI MALTEMPO: RIUNIONE CON SINDACI ABRUZZO, SOSPIRI, ''REGIONE ATTIVA, INTERVENTI URGENTI E MIRATI''

Pubblicazione: 18 novembre 2019 alle ore 17:51

L'AQUILA - "Tre milioni e mezzo di euro di fondi regionali per arginare i primi danni dopo l’emergenza maltempo che ha colpito l’Abruzzo nei giorni scorsi, procurando criticità soprattutto sulla costa e, nel frattempo, la richiesta del riconoscimento dello stato di calamità naturale già inoltrata dalla giunta regionale". 

Sono i primi provvedimenti adottati ad oggi per far fronte alle problematiche causate dalle mareggiate che, dalla costa teramana a quella pescarese, non hanno risparmiato un centimetro del litorale, senza considerare le frane e gli smottamenti registrati nelle aree interne, come ribadito dal presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri all’esito della riunione con i sindaci abruzzesi.

"La Regione si è già attivata al fianco dei sindaci con i quali oggi abbiamo voluto fare un punto della situazione in vista della seduta straordinaria del Consiglio regionale che domani esaminerà la problematica", ha assicurato Sospiri. 

"La situazione è grave e richiede interventi immediati, tempestivi e mirati – ha detto Sospiri - Le mareggiate hanno devastato la costa che, nelle attuali condizioni, non può affrontare la stagione invernale che, tradizionalmente, in Abruzzo ha sempre causato danni all’arenile. Ciò significa che occorre realizzare ora opere di protezione per creare una barriera all’avanzata del mare generato dalle correnti, proteggendo quelle attività che già oggi si ritrovano con l’acqua sotto le fondamenta. Non solo, perché se la costa piange, non stanno meglio le zone interne dove, la prima vera ondata di maltempo della stagione autunnale, ha aggravato quelle situazioni di rischio già in essere con frane e smottamenti, territori che hanno sofferto negli ultimi anni per l’assenza della dovuta attenzione istituzionale". 

"Domani, in Consiglio regionale, porteremo il primo provvedimento per lo stanziamento immediato di 1 milione e mezzo di euro per fronteggiare i primi danni; nel frattempo la giunta regionale ha dato il via libera all’erogazione di 2 milioni di euro in somma urgenza e soprattutto ha richiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale. La macchina si è dunque messa in moto al fine di dare forma, sostanza e concretezza alla vicinanza della Regione Abruzzo ai sindaci dei territori e - ha concluso -, soprattutto, alle popolazioni e agli operatori tutti".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui