• Abruzzoweb sponsor

DECENNALE SISMA: L'AQUILA FRA SFIDE E OPPORTUNITA' IN CONVEGNO DEL ROTARY

Pubblicazione: 06 maggio 2019 alle ore 10:08

L'AQUILA - Organizzato dal Rotary Club L’Aquila si terrà giovedì 9 maggio alle ore 9.00 presso la sala Sericchi della Bper in Via Pescara, 2 il convegno "L'Aquila fra sfide e opportunità".

La manifestazione, organizzata nell’ambito delle attività per il decennale del terremoto dell’Aquila vuole essere una “sfida”. Quella - si legge in una nota - partendo dalla città reale con le sue attuali ferite e con i segni rilevanti di ricostruzione, di coinvolgere tutte le parti interessate per ricomporre il mosaico di una realtà cittadina frammentata e in continua metamorfosi.

Il Rotary Club L’Aquila ha voluto organizzare d’intesa con le istituzioni cittadine e associative un incontro che parte dal ricordo della solidarietà internazionale che ha permesso la ricostruzione di una parte della Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila. Tale vicenda straordinaria rappresenta il simbolo della importanza dell’Istituzione l’Universitaria intesa come comunità di studenti, docenti e personale tecnico amministrativo, inserita nel tessuto sociale della città, che ha rappresentato e rappresenta il pilastro fondamentale della resilienza cittadina.

La presenza di settori di eccellenza industriale, quali il polo farmaceutico ed aerospaziale, è garanzia di prospettive occupazionali per i giovani, in parallelo alla necessità di sostenere le piccole medie imprese in crisi per gli effetti del sisma. Non solo ricostruzione degli edifici e degli spazi urbani quindi. Il sisma ha promosso spinte innovative con la costituzione di nuove istituzioni, quali il Gran Sasso Science Institute, che sta creando una sorprendente atmosfera internazionale per la presenza di giovani studiosi che si cimentano in progetti di ricerca innovativi che possono dare il via a possibilità lavorative di alta rilevanza specialistica. Anche il sottosuolo è sede di un tesoro che farà dell'Aquila una città “intelligente", grazie a progetti innovativi ed ai sottoservizi che daranno una nuova dimensione urbana e sociale alla città.

Inoltre, verrà affrontata una realtà che sta molto a cuore agli aquilani: il centro storico. Il ritorno degli abitanti vecchi e nuovi nel centro storico sarà la premessa di una ripresa economica per tutti coloro che desiderano investire in servizi e nel commercio e contribuirà a configurare una città ’‘non come un museo spopolato e fantasma” ma, come realtà vivace nella sua rinnovata vita quotidiana per la presenza di una popolazione che potrà riacquisire insieme ai turisti il diritto di ammirare i beni culturali, artistici ed architettonici che stanno di nuovo risplendendo, riservandoci nel restauro la riscoperta di opere dimenticate.

Il convegno non risolverà questioni così complesse, già affrontate nel presente e nel passato, ma intende proporre grazie agli autorevoli interventi l’elaborazione di una visione ampia del futuro di una città "diversa", che vuole rafforzare i legami con una efficace mobilità urbana tra centro storico e le periferie e i nuovi insediamenti nati nel dopo sisma in una visione policentrica, senza dimenticare i rapporti della città con il resto del mondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui