DECRETO DIGNITA': BOCCIATURA SENZA APPELLO DA CONFINDUSTRIA TERAMO

Pubblicazione: 04 luglio 2018 alle ore 15:21

TERAMO - Un "segnale molto negativo per il mondo delle imprese".

È con queste parole che Confindustria Teramo boccia senza appello il decreto-legge "dignità", approvato lo scorso 2 luglio, che per l'associazione innesterebbe la retromarcia "rispetto ad alcune innovazioni che hanno contribuito" a quella crescita del mercato del lavoro certificata dai dati Istat.

"Peraltro, le nuove regole saranno poco utili rispetto all'obiettivo dichiarato di contrastare la precarietà - scrive Confindustria - perché l'incidenza dei contratti a termine sul totale degli occupati è, in Italia, in linea con la media europea. Il risultato sarà di avere meno lavoro, non meno precarietà".

Per l'associazione imprenditoriale il rischio è che le imprese paghino "il prezzo altissimo di un'interminabile campagna elettorale all'interno della maggioranza e che si creino i presupposti per dividere gli attori del mercato del lavoro, col rischio di riproporre vecchie contrapposizioni".

Valutazioni analoghe anche per la stretta in tema di delocalizzazioni.

"L'Italia è un grande Paese industriale, la seconda potenza manifatturiera in Europa dopo la Germania, e avrebbe bisogno di regole per attrarre gli investimenti, interni ed esteri - conclude l'associazione - Le regole del DL "dignità", invece, gli investimenti rischiano di disincentivarli".

Per l'associazione, dunque, l'unico denominatore comune delle scelte fatte in tema di lavoro e delocalizzazioni, sarebbe quello "di rendere più incerto e imprevedibile il quadro delle regole in cui operano le imprese italiane: l'esatto contrario delle finalità di semplificazione e snellimento burocratico dichiarate dal nuovo Governo all'atto del suo insediamento".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui