• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
Abruzzoweb sponsor
Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

DECRETO SUL TABACCO: STOP A PACCHETTI DA 10, SI A IMMAGINI CHOC

Pubblicazione: 13 ottobre 2015 alle ore 12:18

ROMA - Novità per i fumatori sono state introdotte oggi dal decreto di recepimento della direttiva europea sul tabacco, approvato dal Consiglio dei ministri. 

Sui pacchetti di sigarette, oltre ai testi tuttora presenti, compariranno immagini forti e informazioni per dissuadere i consumatori. Questi avvertimenti occuperanno il 65% dello spazio sui pacchetti di sigarette e tabacco, invece del 30 - 40% di oggi. 

Sarà vietato l’uso di additivi che rendono il tabacco più attrattivo e sarà vietata l’immissione sul mercato di sigarette e tabacco contenente aromi che vanno a modificare l’odore e il gusto del fumo. Dal mercato, inoltre, saranno eliminati i pacchetti da 10 sigarette e le confezioni con meno di 30 grammi di tabacco da arrotolare, in quanto prodotti maggiormente richiesti dai giovani.

Per combattere il traffico illecito entrerà in vigore un sistema di localizzazione e tracciabilità del prodotto. È stata vietata la vendita online transfrontaliera di prodotti del tabacco e sigarette elettroniche. Per queste ultime sono stati inseriti anche maggiori requisiti di sicurezza e qualità. Il decreto ha previsto l’introduzione di una chiusura a prova di bambino e manomissione oltre a un sistema contro gli spargimenti di liquido di nicotina. Il Ministero della saluta notificherà l’obbligo di immettere sul mercato prodotti con allegato un foglietto di istruzioni con controindicazioni e informazioni sugli effetti nocivi. 

Il decreto del Consiglio dei ministri ha previsto, inoltre, altri divieti non presenti nella direttiva europea: il divieto di vendita ai minori di sigarette elettroniche con nicotina, il divieto di fumo in autoveicoli in presenza di donne in gravidanza e di minori, il divieto di fumo nelle vicinanze degli ospedali e l’inasprimento delle sanzioni per la vendita ai minori. 

In Italia i fumatori sono 10 milioni e 83mila sono le vittime all’anno. Il 23,4% degli studenti dei primi anni delle superiori afferma di fumare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

    Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui