DEVASTA STABILIMENTO E MINACCIA
LANCIO MOLOTOV A PESCARA

Pubblicazione: 08 luglio 2017 alle ore 13:37

PESCARA - Aveva preso di mira i gestori dello stabilimento balneare La Capannina di Pescara, minacciandoli ripetutamente anche con bottiglie molotov, servendosi di un cane di razza pitbull, nonché danneggiato il locale brandendo un bastone con il volto travisato.

Ieri pomeriggio, al termine dell'ennesimo episodio, i poliziotti della squadra Volante hanno arrestato Giandomenico Iania, pregiudicato pescarese di 37 anni.

L'uomo si era presentato alle 16,30 allo stabilimento in sella ad uno scooter con un altro soggetto pregiudicato.

I due sono stati fermati dai poliziotti e trovati in possesso di due coltelli multiuso ed un coltello a serramanico, sequestrati dagli agenti.

In mattinata, Iania aveva terrorizzato gestori ed avventori facendo irruzione nello stabilimento, armato di un bastone di legno e parzialmente travisato con un casco ed una bandana, danneggiando vetrine, registratore di cassa e arredi, inveendo contro i gestori, causando un fuggi fuggi generale a causa del quale una dipendente del locale nel tentativo di portare in salvo i bambini dalla furia dell’aggressore era rimasta ferita ad un braccio.

La sera precedente era stato fermato dalla Volante dopo le gravi minacce che aveva rivolto presso lo stabilimento al gestore. In quella circostanza il malfattore impugnava una bottiglia molotov e conduceva un cane di razza pitbull. Dopo aver danneggiato alcuni arredi ed aver ripetutamente minacciato di incendiare lo stoppino di stoffa dell’arma con un accendino si è allontanato al sopraggiungere dei poliziotti, che gli hanno sequestrato l’arma ed hanno rinvenuto nella sua abitazione altre due bottiglie di vetro contenenti benzina pronte all’uso.

Le minacce, molestie e richieste ingiustificate di soldi da parte dello Iania erano avvenute anche in occasioni precedenti.

L'uomo è stato portato in carcere, stamane il gip di Pescara ha convalidato l’arresto ed ha contestualmente applicato la misura della custodia cautelare in carcere.

L'altro soggetto è stato denunciato.per possesso ingiustificato di arma da taglio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui