DROGA: ARRESTATI A CHIETI UN PUSHER E TITOLARI DI DUE LOCALI Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

DROGA: ARRESTATI A CHIETI UN
PUSHER E TITOLARI DI DUE LOCALI

Pubblicazione: 12 maggio 2018 alle ore 14:52

CHIETI - Tre persone arrestate, oltre 200 grammi di cocaina e cento di hashish sequestrati insieme con 8 mila euro in contanti e materiale per confezionare gli stupefacenti.

È il bilancio di un'operazione della Squadra Mobile della Questura di Chieti scattata ieri dopo una settimana di indagini scaturite dai movimenti e i contatti di un pusher che ha condotto gli investigatori in due noti locali di Chieti Scalo, un pub e una braceria, risultati di proprietà di uno degli arrestati.

In carcere, per detenzione a fine di spaccio di stupefacenti, i fratelli Andrea e Simone di Muzio, di 34 e 25 anni, il più giovane dei quali titolare di entrambe le attività, oltre a loro è stato arrestato un 25enne, Michele Montuori, ritenuto dagli investigatori un pusher.

Prima, però, un inseguimento in auto durante il quale ha speronato una delle auto della Polizia.

Addosso aveva 27 grammi di cocaina. Nei suoi confronti è scattata anche l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Contemporaneamente, come ha spiegato nel corso di una conferenza stampa il dirigente della Squadra Mobile, Miriam D'Anastasio, l'attenzione si è spostata sulla braceria e sul pub, dal momento che Montuori lavora come cameriere proprio nel pub, ed entrambi i locali con l'ausilio di unità cinofile, sono stati perquisiti.

All'interno della braceria, sotto un frigorifero, sono stati trovati una decina di grammi di cocaina di cui qualcuno ha tentato di disfarsi ma anche materiale per il confezionamento dello stupefacente. In un appartamento sopra l'attività, in parte adibito a magazzino, i poliziotti hanno trovato 185 grammi di cocaina, parte già divisa in dosi, cento grammi di hashish e materiale per il confezionamento.

La cocaina, immessa sul mercato, avrebbe fruttato almeno 50mila euro, secondo gli investigatori.

Altre due persone sono state denunciate a piede libero per concorso in detenzione di stupefacenti.

All'esame degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani, c'è anche una sorta di libro mastro che conterrebbe nominativi e cifre.

Ulteriori indagini sono in corso da parte della Squadra Mobile: finora nessun provvedimento è stato adottato nei confronti dei due locali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
Radio L'Aquila 1
ALTRI CANALI
Sanita'
Dal Mondo
Dall'Italia
Il Fatto
L'Aquila che riparte
Necrologie
Notizie liete
Qua la zampa
Terremoto e ricostruzione
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
AbruzzoGreen
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui