DROGA: TRE CONDANNATI PER SPACCIO IN LOCALI A CHIETI SCALO

Pubblicazione: 06 febbraio 2019 alle ore 21:04

CHIETI - Si è concluso con tre condanne il processo con rito abbreviato davanti al gup del Tribunale di Chieti Luca De Ninis, a carico di Andrea Di Muzio, di suo fratello Simone e di Michele Montuori, tutti di Chieti. 

Il primo è stato condannato a cinque anni e sei mesi di reclusione, il secondo a cinque anni e quattro mesi e Montuori a quattro anni e quattro mesi. 

L'accusa, come riporta l'Ansa, aveva chiesto nove anni per il primo, sei per il secondo e cinque anni e sei mesi per Montuori. 

I tre sono accusati di concorso in detenzione a fine di spaccio di stupefacenti ovvero di circa 224 grammi di cocaina, da cui si sarebbero ricavate 974 dosi, e poco meno di 109 grammi di hashish utili per preparare 297 dosi. 

I fratelli Di Muzio e Montuori erano stati arrestati a maggio del 2018 dalla Squadra Mobile della Questura di Chieti a conclusione di un'indagine che prese il via seguendo i movimenti e i contatti di un pusher e che portò gli investigatori in due noti locali di Chieti Scalo, il pub 'The Wanted' e la braceria 'Bulldozer', al cui interno fu trovato lo stupefacente, locali dei quali Simone Di Muzio era titolare e diretto esercente, mentre gli altri risultavano esserne dipendenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui