ECOMAFIE: BUSINESS AUMENTA DEL 9,4% IN UN ANNO, REGIONI DEL SUD IN TESTA

Pubblicazione: 09 luglio 2018 alle ore 13:40

ROMA - Nel 2017 record di arresti per crimini contro l'ambiente e di inchieste sui traffici illegali di rifiuti, "mai così tanti nel nostro Paese".

La Campania è ancora una volta in testa per il numero di reati, che sono concentrati per il 44% nelle regioni a tradizionale presenza mafiosa.

Ed è nel settore dei rifiuti la percentuale più alta di illeciti su scala nazionale.

Preoccupa l'abusivismo edilizio: sono 17 mila le costruzioni illegali.

Questa la fotografia scattata dal nuovo rapporto Ecomafia 2018 di Legambiente, presentato oggi alla Camera.

Dal report - tra le altre cose - emerge che il fatturato del business "ecomafia" aumenta in un anno del 9,4%, a quota 14,1 miliardi.

Per il presidente di Legambiente, Stefano Ciafani, è necessario "completare la rivoluzione avviata con la legge sugli ecoreati e affidare allo Stato la competenza sulle demolizioni degli abusi edilizi".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui