ELEZIONI AMMINISTRATIVE: 26 COMUNI AL VOTO
IN ABRUZZO, MA SORPRESE PER IL PARLAMENTO

Pubblicazione: 14 novembre 2017 alle ore 07:00

di

L'AQUILA - Ventisei i Comuni abruzzesi chiamati al voto nella primavera 2018, numero che potrebbe, però, aumentare qualora emergesse la possibilità, per qualche sindaco, di correre per uno scranno parlamentare, che comporterebbe le sue dimissioni (secondo alcune interpretazioni, tuttavia, già oggi fuori i limiti di legge).

A non far mistero della propria volontà di candidarsi alle Politiche c'è, per esempio, il sindaco di Giulianova (Teramo) Francesco Mastromauro, rimasto fedelissimo renziano anche nei momenti bui per l'ex premier, e non è esclusa una discesa in campo del collega di Teramo, Maurizio Brucchi, di Forza Italia, alle prese con una annosa crisi di maggioranza che fa traballare la sua amministrazione, ma dato per molto accreditato negli ambienti romani del partito.

Così come non è esclusa una candidatura del sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, che ha recentemente aderito al partito di Silvio Berlusconi, per il quale tuttavia si ipotizza di più una corsa alla presidenza della Regione, l'anno successivo.

Uno solo, Silvi in provincia di Teramo, è il Comune con popolazione superiore a 15 mila abitanti, dov'è quindi previsto il doppio turno.

Quest'ultimo, insieme a Lucoli (L'Aquila) e Massa d'Albe (L'Aquila) va al voto in anticipo rispetto alla scadenza naturale.

A Silvi 9 consiglieri, sei dell'opposizione, due di Sel che avevano abbandonato la maggioranza poco prima e uno della maggioranza di centrosinistra guidata dal sindaco Francesco Comignani, si sono dimessi nell'aprile scorso facendo cadere l'amministrazione.

A Massa d'Albe il Consiglio comunale è stato sciolto a maggio dopo che non ha approvato nei tempi il bilancio di previsione a causa della mancanza del numero legale.

A Lucoli le dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali nel luglio scorso ha mandato anzitempo a casa il sindaco, Gianluca Marrocchi.

Due, infine, i Comuni che arrivano al voto commissariati, anche se sarebbero comunque tornati alle urne nel 2018: Nocciano e Turrivalignani, entrambi in provincia di Pescara.

Nel primo, all'inizio di ottobre si sono dimessi in blocco la maggioranza dei consiglieri e la vice sindaca Lorenza Valerio, facendo così decadere il sindaco Lorenzo Mucci.

A Turrivalignani, invece, è stato direttamente il sindaco Luigi Canzano a lasciare, nel marzo scorso dopo alcune divisioni all'interno della maggioranza.

Di seguito la "mappa" dei 26 Comuni al voto.

PROVINCIA DI CHIETI

FALLO (146) - uscente Alfredo Pierpaolo Salerno

FRISA (1.889) - uscente Rocco Di Battista

PIZZOFERRATO (1.127) - uscente Palmerino Fagnilli

TORINO DI SANGRO (3.041) - uscente Silvana Priori

VILLA SANTA MARIA (1.433) - uscente Giuseppe Finamore

PROVINCIA DI L'AQUILA

BARETE (679) - uscente Leonardo Gattuso

CASTELLAFIUME (1.099) - uscente Domenico Mariani

LUCOLI (1.019) - commissario prefettizio

MASSA D'ALBE (1.509) - commissario prefettizio

ORICOLA (1.155) - uscente Antonio Paraninfi

SAN BENEDETTO DEI MARSI (3.910) - uscente Quirino D'Orazio

SCANNO (1.948) - uscente Pietro Spacone

PROVINCIA DI PESCARA

BUSSI SUL TIRINO (2.636) - uscente Salvatore Lagatta

CEPAGATTI (10.449) - uscente Sirena Rapattoni

LORETO APRUTINO (7.619) - uscente Gabriele Starinieri

NOCCIANO (1.800) - commissario prefettizio

PIANELLA (8.437) - uscente Sandro Marinelli

PIETRANICO (509) - uscente Francesco Del Biondo

ROCCAMORICE (989) - uscente Alessandro D'Ascanio

SAN VALENTINO IN ABRUZZO CITERIORE (1.930) - uscente Antonio Saia

TURRIVALIGNANI (884) - commissario prefettizio

PROVINCIA DI TERAMO

ALBA ADRIATICA (11.565) - uscente Tonia Piccioni

ATRI (11.112) - uscente Gabriele Astolfi

CASTILENTI (1.551) - uscente Alberto Giuliani

CIVITELLA DEL TRONTO (5.333) - uscente Cristina Di Pietro

CONTROGUERRA (2.422) - uscente Franco Carletta

NOTARESCO (6.863) - uscente Diego Di Bonaventura

SILVI (15.401) - commissario prefettizio



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui