• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

ELEZIONI: PAOLINI, ''CON CIVICA POPOLARE PER
DARE AL PAESE UNA FORZA TRANQUILLA DI GOVERNO''

Pubblicazione: 08 febbraio 2018 alle ore 07:00

Lucrezio Paolini
di

CHIETI - "Vogliamo creare una forza tranquilla di governo che possa in futuro lavorare per i cittadini senza urlare ma dando, ognuno nel proprio ruolo e con le proprie  conoscenze, il massimo impegno per risolvere i problemi della gente".

Questo l'auspicio di Lucrezio Paolini, il vice presidente vicario della Regione dell'Italia dei Valori, candidato alla Camera  nel collegio proporzionale di Chieti-Pescara, con Civica Popolare, alleata del Partito democratico, nella coalizione del centrosinistra.

L'avvocato Paolini ha alle spalle una lunga esperienza amministrativa come consigliere comuale a Giuliano Teatino e a Francavilla, prima dell'approdo nel 2008, a palazzo dell'Emiciclo, che ora però si appresta a lasciare a legistaltura in corso, come altri suoi coleghi, a comciare dal presidente della Regione Luciano D'Alfonso.

"Anticiperei la fine del mio mandato solo di sei mesi -tiene a sottolineare-   inoltre vorrei provare a dare il mio contributo di esperienza legislativa per snellire l’eccesso di burocrazia che vivono i nostri concittadini.

Lucrezio Paolini: Civica popolare sarà solo un’aggregazione elettorale, oppure l’alba nascente di un partito centrista e moderato?

Vogliamo creare una forza tranquilla di governo, come ha detto il Presidente Gentiloni, che possa in futuro lavorare per i cittadini senza urlare ma dando, ognuno nel proprio ruolo e con le proprie  conoscenze, il massimo impegno per risolvere i problemi della gente. Si vogliamo ricreare una forza moderata di centro che guarda alle prossime sfide anche per lefuture amministrative.

Quali sono i punti programmatici del centrosinistra che le stanno più a cuore?

Il lavoro, in tutte le sue sfaccettature, creare più posti di lavoro, stabilizzare i lavoratori precari, aumentare gli investimenti anche per una maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro. Sui temi delle politiche  sociali il nostro nuovo partito basa quasi tutta la sua azione

Quali risultati rivendicherà in campagna elettorale, in riferimento al suo operato in Regione Abruzzo?

Ho grande rispetto dei ruoli e delle funzioni di ciascun cittadino e se ognuno agisce nel proprio ambito con impegno, coerenza ed onestà la società tutta progredisce. Sono impegnato nei ruoli istituzionali di vice presidente vicario e presidente del Comitato per la legislazione del Consiglio Regionale, abbiamo avviato una nuova fase della legislazione dove non si producono solo nuove leggi ma si eliminano quelle inutili e dove si è iniziato il percorso della valutazione degli effetti delle leggi. Solo con il lavoro svolto sul testo unico del commercio abbiamo eliminato 190 leggi inadeguate e lo stesso faremo negli altri settori,  il prossimo sarà l’urbanistica. Spesso mi scontro con alcuni assessori per le carenze di programmazione, ho chiesto una azione più decisa sulla prevenzione e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, come anche sulla gestione della sanità. Lavoro in silenzio per cercare di aggiustare le  cose che non vanno bene.

Un’eventuale convergenza con Forza Italia per un governo tecnico, secondo lei sarà un male necessario, o un bene per il Paese?

Credo che la nostra gente e i nostri territori si aspettino la risoluzione dei problemi, come dicevo prima senza urlare, se si dovesse individuare un programma di pochi punti che risolva i problemi come sta facendo il governo Gentiloni, non mi scandalizzerei se a dare la fiducia al governo ci fossero forze politiche che ora sembrano alternative.

Da vice presidente vicario del Consiglio regionale in Abruzzo a parlamentare a Roma: come prevedibile ora il Movimento 5 stelle contesta, anche nei suoi confronti, che andava terminato prima il mandato in Regione. Lei cosa risponde?

Sono consigliere regionale da quasi dieci anni, dal 1990 sono consigliere comunale. Anticiperei la fine del mio mandato solo di sei mesi,  inoltre vorrei provare a dare il mio contributo di esperienza legislativa per snellire l’eccesso di burocrazia che vivono i nostri concittadini.

Cosa è vivo, e cosa è morto dell’esperienza politica dell'Italia dei Valori?

I principi che hanno fatto nascere Italia dei Valori sono quelli che devono mettere al centro della politica il benessere della gente. Combattendo le ingiustizie che subiscono ogni giorno i cittadini. Questi valori saranno sempre attuali e continueranno a vivere.

Ci sono tanti inquisiti, e anche qualche pregiudicato, nelle liste elettorali, un po’ ovunque. La questione morale è ancora una priorità?

Esistono leggi che impediscono a chi non è candidabile di potersi presentare, non credo che si debba generalizzare e  ribadisco  ognuno svolga il proprio ruolo senza ergersi a giudice di situazioni che spesso non conosce.

Che giudizio dà della competitività e competenza dei suoi colleghi in lista per Civica popolare​ in Abruzzo​, e della leader Beatrice Lorenzin?

I miei colleghi candidati hanno competenze straordinarie, vi sono professionisti pronti con le loro capacità a dare il proprio contributo per il bene della popolazione. La nostra leader ha una grande forza e determinazione. Ha svolto bene  per l’intera legislatura il ruolo di ministro della salute. Ho enorme stima del suo lavoro, è molto intuitiva e ha una qualità in più la concretezza femminile.  

L’astensionismo sarà molto alto, assicurano tutti i sondaggisti. La classe politica di ogni ordine, grado e latitudine deve fare un mea culpa?

Gli elettori sono stanchi di una politica urlata e di scontro continuo, mi sembra ovvio che ci sia una tendenza all’astensionismo. Il lavoro che stiamo facendo è quello di spiegare loro che solo chi partecipa al voto è padrone del proprio futuro.

L’ex leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, si è detto amareggiato per la sua mancata candidatura, come indipendente, nel Pd, e ha detto che “Renzi e i suoi ascari preferiscono avere rapporti con un pregiudicato, ​(​Berlusconi​ ndr)​, piuttosto che con un giustizialista”. Come commenta?

Avrei preferito che fosse candidato il Presidente , io lo chiamo ancora così Antonio Di Pietro, perche ritengo possa ancora dare il suo contributo alla politica. 

Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsor

ALTRE NOTIZIE

Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
TACCUINO ELETTORALE
ELEZIONI: CIALENTE (PD) INCONTRI NELL'AQUILANO E TERAMANO
oggi
ELEZIONI: FORZA ITALIA GIOVANI NELLE PIAZZE IN PROVINCIA DI CHIETI
oggi
ELEZIONI: L'AGENDA ELETTORALE DI LORENZA PANEI (PD)
oggi
ELEZIONI: VISITA IN ABRUZZO DI PIETRO GRASSO (LEU)
oggi
ELEZIONI: DIECI VOLTE MEGLIO, A ORTONA PRESENTAZIONE CANDIDATI
oggi
ELEZIONI: FORZA ITALIA, ROTONDI INCONTRA STAMPA E CITTADINI ALL'AURUM PESCARA
lunedì 19 febbraio
ELEZIONI: GIANFRANCO ROTOFNI (FORZA ITALIA) INCONTRA LA STAMPA ALL'AURUM
lunedì 19 febbraio
ELEZIONI: PRESENTAZIONE A PIANELLA CANDIDATI LISTA LIBERI E UGUALI
martedì 20 febbraio
Taccuino completo
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
SPECIALE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, SPECIALE ABRUZZO
L'AQUILA CHE RIPARTE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, L'AQUILA CHE RIPARTE
SOCIAL NETWORK
SERENA MENTE
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui